Novità in arrivo su Android, si sta diffondendo un nuovo virus attraverso 800 app. Il nome del virus in questione è Xavier ed era stato già identificato quasi un anno…

Android, attenzione ai nuovi virus

Android, attenzione ai nuovi virus

Novità in arrivo su Android, si sta diffondendo un nuovo virus attraverso 800 app.

Il nome del virus in questione è Xavier ed era stato già identificato quasi un anno fa, precisamente lo scorso settembre 2016. Il virus risulta essersi diffuso in una nuova versione che è ancora più pericolosa e temibile per i dispositivi mobili android attualmente in circolazione.

Il virus è riuscito a stendere ben 800 app scaricabili sul Play Store, compromettendo il funzionamento di milioni di dispositivi in tutto il mondo.

Xavier Malware ha come obiettivo quello di riuscire a rubare dai dispositivi mobili nel quale si riesce ad insinuare tutte quelle che sono le informazioni personali dell’utente: password, account personali e anche dati come video e foto.

Il virus infetto è stato scoperto dalla società cinese TrendMicro, che si occupa della sicurezza dei dispositivi mobili ma anche dei pc.

Google è già in grado di debellare il virus, ma questo non è ancora certo con Android. In quanto il sistema operativo mobile ha ancora delle difficoltà nell’eliminazione del Malware.

Il virus è riuscito a diffondersi tra i dispositivi online attraverso le app che si occupano di suonerie e sfondi per cellulari e applicativi simili a questi. Tutte le app gratuite e di grande diffusione sono nel centro del mirino per la diffusione del virus.

Per chi dovesse avere questa tipologia di app installate sul proprio dispositivo dovrebbe provvedere subito a cancellare l’app e a ripristinare i dati di fabbrica del dispositivo, al fine di debellarlo completamente dal device mobile.

Inoltre, è fondamentale che non vengano abilitate le installazioni da fonti sconosciute, poichè queste sono i primi mezzi di diffusione del virus.

Per questo motivo prima di provvedere nell’istallazione di una app è fondamentale leggere i feedback rilasciati sul profilo dell’app, così da decidere o meno che l’app sia sicura e per questo motivo installarla senza alcuna ripercussione negativa. Fonte di maggiore sicurezza è senza altro la presenza di una certificazione dell’app e della presenza di sviluppatori noti.

Attualmente il malware in questione è riuscito a diffondersi maggiormente nella zona dell’Asia, anche se si sono registrati dei casi sporadici anche negli Stati Uniti e in Europa.

 

 

Leave a Reply