E’ sempre interessante andare a valutare come si sta muovendo il mercato del WiMax in altri paesi del mondo, anche per valutare come essi stanno andando nei confronti della situazione…

WiMAX, negli USA sta perdendo piede

WiMAX, negli USA sta perdendo piede

E’ sempre interessante andare a valutare come si sta muovendo il mercato del WiMax in altri paesi del mondo, anche per valutare come essi stanno andando nei confronti della situazione italiana.

Da quello che abbiamo visto nel corso degli ultimi mesi (diciamo da inizio 2013 ad oggi), anche se il WiMAX ha guadagnato un po’ di slancio in Africa e in Medio Oriente, continua a perdere terreno negli Stati Uniti. All’inizio di questo anno, infatti, AT & T (noto provider USA) ha annunciato la sospensione del servizio WiMAX. A partire dal gennaio 2013, dunque, i clienti USA che utilizzavano il WiMAX con questo provider dovranno trovare un servizio alternativo. L’ azienda top nel servizio dei cellulari si è fermata in maniera definitiva a partire dal marzo di questo anno. L’improvviso abbandono è dovuto al desiderio da parte di AT & T di concentrarsi di più sui servizi legati alla banda larga senza fili, come la tecnologia Long Term Evolution. Alla luce di questo cambiamento , AT & T sta guardando a nuovi piani di sviluppo per i dispositivi mobili.

Tuttavia, AT & T non è stata la prima ad abbandonare il WiMAX. La caduta di questa tecnologia, oltreoceano, è iniziata con Verizon Wireless e la sua vittoria su Clearwire, provider WiMAX. Anche Sprint, altro provider USA, è stato una volta un provider WiMAX, ma esso ha subìto una grave perdita legata a questa tecnologia e ora sta investendo in LTE nella speranza di poter recuperare.

Negli Stati Uniti, invece, FreedomPop, è un provider di servizi internet che ha lanciato quest’anno un opzione con cui i clienti possono utilizzare il servizio di WiMAX gratuitamente o a partire da 10 dollari al mese, a seconda della quantità di dati che utilizzano.

In Italia, invece, il WiMAX sta prendendo sempre più piede, essendo anche una tecnologia molto vantaggiosa e stabile da un punto di vista della velocità di connessione.

Leave a Reply