Ogni anno gli operatori telefonici approfittano dell’estate per rimodulare i propri piani tariffari e annunciare aumenti dei costi degli abbonamenti. Proprio come è successo con TIM, che dal 1° agosto…

Vodafone, Wind e Tre, nuovi rincari

Vodafone, Wind e Tre, nuovi rincari

Ogni anno gli operatori telefonici approfittano dell’estate per rimodulare i propri piani tariffari e annunciare aumenti dei costi degli abbonamenti. Proprio come è successo con TIM, che dal 1° agosto ha annunciato alcuni aumenti su tutte le tariffe internet con rincari che hanno sfiorato anche l’8,3%. Le variazioni contrattuali hanno interessato tutti i contratti già attivi e per i clienti che non decidono sottostare a tali variazioni potevano recidere dal contratto gratuitamente entro e non oltre il 31 luglio.

TIM è stata seguita a ruota dagli altri operatori presenti sul piano nazionale, come Vodafone, Wind e Tre.

L’operatore Vodafone ha, infatti, recentemente annunciato che a partire dal 18 settembre sarà disattivato il numero gratuito 404 (per la verifica del credito residuo). Il 404 sarà sostituito con il 414 che passerà come servizio a pagamento (che seguirà il piano tariffario attivato sulla SIM). Esistono comunque altri modi per verificare il proprio credito residuo: attraverso l’app My Vodafone oppure accedendo all’area dedicata (Fai da te) presente sul sito Vodafone ufficiale.

Sempre per quanto riguarda Vodafone, subiranno dei rincari anche gli sms inviati. Dal 18 agosto, infatti gli sms nazionali costeranno 29 centesimi, mentre quelli inviati all’estero costeranno 49 centesimi. Gli mms raggiungeranno il costo idi 1,30 euro e il servizio di segreteria telefonica, qualora utilizzato, avrà un costo di 1,50 euro. Anche i servizi Chiamami e Recall saranno a pagamento e costeranno entrambi 12 centesimi, che scatteranno successivamente all’utilizzo.

Anche Tre non è da meno. Tre, infatti, ha annunciato la disattivazione della promo che permetteva gli utenti a navigare gratis sfruttando la tecnologia 4 G Lte. Dal 29 agosto chi vorrà connettersi ad una velocità 4 G con Tre, dovrà pagare 1 euro in più al mese rispetto al proprio abbonamento mensile.

Molti aumenti anche per Wind, basti pensare che dal 25 agosto la promo Wind 12 si trasformerà in Wind 2 e avrà un costo mensile di 2 euro. Wind 2 comprende chiamate nazionali a 8 centesimi al minuto e scatto alla risposta di 16 centesimi, mentre gli sms nazionali costeranno 15 centesimi e gli mms verso Wind (nazionali) 25 centesimi e verso altri operatori 50 centesimi. Le videochiamate avranno un costo di 48 centesimi (verso wind) e 96 centesimi (verso altri operatori). Mentre la navigazione ad internet sarà possibile a 4 euro al giorno.

Alla luce di questi aumenti ogni cliente può recedere dal contratto senza costi aggiuntivi entro e non oltre le date di attivazione delle nuove tariffazioni.

Leave a Reply