Nella classifica sulla velocità internet in Europa, grande trionfo per la Romania, mentre l’Italia finisce in coda al 54° posto. La classifica in questione regola la velocità di connessione media…

Velocità internet: la classifica in Europa

Velocità internet: la classifica in Europa

Nella classifica sulla velocità internet in Europa, grande trionfo per la Romania, mentre l’Italia finisce in coda al 54° posto. La classifica in questione regola la velocità di connessione media dei paesi presenti in Europa.

La media della velocità internet in Italia è di 8,2 mbps, una velocità piuttosto bassa rispetto agli standard europei, che portano il Bel Paese a piazzarsi al quart’ultimo posto. Le ultime tre nazioni sono la Grecia, la Croazia e l’isola di Cipro. La prima in classifica è la Romania, con una velocità di connessione media di 82,4 mbps.

La classifica è emersa dal rapporto per le infrastrutture prodotto da Akamai, azienda degli Stati Uniti, che si occupa di distribuite computing e di CDN (Content  Delivery Network).

Il rapporto di Akami ha una periodicità trimestrale e permette anche di fornire importanti dati sull’evoluzione delle infrastrutture internet sparse nel mondo. Nel primo trimestre 2016 si è potuto constatare come l’Italia sia in una situazione di arretratezza nei confronti del resto dell’Europa. Un paradosso, se si pensa che, in Italia, le infrastrutture per internet sono in continuo aumento.

Anche se il dato della velocità, al livello nazionale, è aumentato del 9,8% nel trimestre precedente e del 33% rispetto all’anno precedente. Sempre sul piano nazionale, si è verificato anche un netto miglioramento per quanto concerne il passaggio da adsl a fibra ottica. Infatti è in netto aumento la richiesta della fibra ottica rispetto alla tradizionale linea adsl. A Luglio, l’UE ha approvato il piano di banda ultra larga in Italia, dove tutti i cittadini potranno vantare di una connessione internet veloce entro il 2020.

In crescita anche i dati relativi alla velocità media di picco, che in Italia è di 36,5 mbps, velocità aumentata del 14% nel trimestre precedente e del 20% rispetto allo scorso anno.

Sul piano europeo, secondo i dati stilati dalla società rumena BEE WEB, si è potuto constatare anche un aumento complessivo della richiesta di fibra ottica, l’aumento è pari al 15%. Mentre sul fronte Adsl, di contro, si sta verificando un calo pari al 10%. Ciò dimostra come gli utenti si sono mostrati propensi al cambiamento e all’evoluzione della tecnologia internet, che porta a migliorare anche lo stile di vita.

 

Leave a Reply