La regione Lazio ospita una delle metropoli italiane nonché la capitale del paese ma come siamo messi in tema di velocità di connessione a internet? Quali parametri raggiunge la navigazione…

Velocità Adsl, province del Lazio a confronto

Velocità Adsl, province del Lazio a confronto

La regione Lazio ospita una delle metropoli italiane nonché la capitale del paese ma come siamo messi in tema di velocità di connessione a internet? Quali parametri raggiunge la navigazione ADSL?

A tali quesiti ha dato una risposta il sito internet sostariffe.it che ha condotto un’indagine, molto interessante, sull’argomento. I dati stimati, sulla velocità delle connessioni attive nei capoluoghi di provincia e nelle principali località del Lazio, hanno evidenziato dei notevoli miglioramenti, a partire dal 2014.

In particolare, Roma, Rieti e Frosinone hanno fatto registrare dei trend di crescita significativi mentre Viterbo e Latina hanno avuto una crescita inferiore.

Quanto può variare in un anno la velocità di navigazione di un territorio?

Per rispondere a tale quesito è possibile considerare l’indagine del sito sostariffe.it che, relativamente alla regione Lazio, ha stimato una velocità media di download delle connessioni attive e ha fornito i risultati registrati a livello comunale e regionale.

Tale ricerca ha offerto la possibilità di effettuare un confronto tra i dati raccolti nel 2014 e quelli di quest’anno.

Quanto è importante conoscere la velocità di navigazione?

Molto poiché essa è uno dei requisiti fondamentali da considerare quando si sceglie di sottoscrivere un abbonamento per la navigazione internet a banda larga.

Trascurarla significa correre il rischio di non poter usufruire di un’offerta internet, magari già sottoscritta. Ne vale la pena? Assolutamente no.

Quindi, conoscere la velocità effettiva della propria connessione è un fattore chiave, che va valutato tenendo in considerazione la propria area geografica. Le pubblicità dei diversi provider, infatti, indicano la velocità massima di navigazione. Tale parametro però non riguarda tutte le aree del territorio nazionale ma soltanto alcune di esse.

Il primato del Lazio e il digital divide

Nel caso del Lazio, siamo di fronte alla regione più cablata d’Italia. Tuttavia, bisogna tenere presente che, allo stato attuale, lo stivale si divide tra due estremi, in materia di diffusione della banda larga.

Da un lato, troviamo la Lombardia che presenta un tasso del 98,40% mentre dall’altro c’è il Molise che segna un modesto 13,4%. Una frattura che mette in evidenza il digital divide che affligge il paese e che allarga il divario con gli altri paesi dell’Unione Europea.

Leave a Reply