Modem: cos’è, quanti tipi ne esistono, come acquistarlo

modddd

Cos’è il modem

Il termine “modem” deriva da Modulator-DeModulator. Si tratta di un componente del computer che si occupa di modulare i segnali digitali “in uscita”, trasformandoli in analogici, in modo tale che possano essere trasportati dalle convenzionali linee telefoniche. Il modem svolge anche il processo inverso per i segnali “in entrata” che, passando dalla linea telefonica, arrivano al computer.
La caratteristica che contraddistingue i modem è il “bit rate”, ovvero la massima velocità di trasmissione/ricezione raggiungibile, espressa in bit/secondo (bps).
La velocità di trasferimento massima per questo tipo di trasmissioni è di 56 Kbps.
Fino alla metà degli anni 2000 è stato lo strumento più usato per collegarsi ad internet.
Si collega al computer tramite una porta Usb e alla linea telefonica mediante cavo Ethernet.
Attualmente, sono disponibili alcuni modelli di modem esterno (non incorporato nell’hardware del computer) che si possono collegare ad una porta Usb e che rispetto ai loro predecessori costano pochissimo (poche decine euro) ed hanno dimensioni decisamente più compatte, grazie alla miniaturizzazione dell’elettronica. Ciò che un tempo era ospitato in un contenitore simile ad un moderno case esterno per dischi da 3,5″, oggi potrebbe risiedere comodamente in un pacchetto di sigarette.
Se il modem inteso come “trasformatore” di segnali analogici può dirsi pressoché scomparso, altrettanto non vale per il termine, che è passato ad indicare una vasta categoria di dispositivi, sia interni che esterni in grado di trasmettere segnali digitali sia sulle tradizionali linee telefoniche (ADSL, ADSL-II) che sulle Reti Mobili di più recente introduzione (GPRS, UMTS e, in un futuro prossimo, LTE).
Le dimensioni di questi apparecchi sono quelle già citate, se non addirittura più compatte.
Basti pensare, ad esempio, che qualunque telefono cellulare abilitato al “traffico dati” può essere collegato ad un computer ed utilizzato come “modem”, mentre si stanno sempre più diffondendo le “chiavette Internet”, grandi poco più di una normale Pen Drive.
I costi d’acquisto sono relativamente contenuti (spesso il modem è addirittura fornito a “costo zero” dal Gestore della rete, che lucrerà poi sul traffico generato dall’utenza), mentre le prestazioni sono ormai ben superiori a quelle di qualunque modem analogico, ma di questo parleremo altrove, nel Glossario.

Qual è la differenza fra modem e router?

Come abbiamo già visto, il modem è un apparecchio elettronico che connette il computer ad una linea telefonica, e attraverso questa trasferisce informazioni trasformando i segnali digitali in analogici e viceversa.
Il router, invece, è un dispositivo elettronico che ha la funzione di instradare i dati fra reti, distribuendo contemporaneamente la connessione tra terminali differenti. Il router da solo non può connettersi alla rete: perché avvenga ciò, deve essere collegato ad un modem. Sono molto conosciuti i Modem ADSL con Router integrato, o Modem Wi-Fi, che permettono il collegamento di più dispositivi non solo utilizzando un Router, ma anche in wireless, ossia senza cavi.
La scelta fra modem router e modem Usb dipende dal proprio profilo e comportamento di consumo.
Il modem router è un dispositivo che garantisce una sicurezza superiore per la rete, in quanto consente di configurare e filtrare le porte di ingresso, caratteristica non presente nel modem classico che pertanto è più esposto ai rischi della rete.
Se si prevede di connettere alla rete più di un dispositivo (per esempio uno o più computer, smartphone, tablet) è preferibile scegliere il router in quanto è possibile impostarlo sia con la configurazione per un solo utente, caratterizzata dall’avere tutte le porte aperte, sia in modalità multiutente che consente di collegare più dispositivi alla stessa rete.
La modalità multiutente è consentita dal modem solo se completata da configurazioni più avanzate come l’installazione di un proxy.
Inoltre, poiché il modem si collega al computer attraverso una porta usb, se ci fossero altri dispositivi connessi al computer allo stesso modo, non solo il funzionamento del modem stesso potrebbe risultare notevolmente rallentato, ma anche le prestazioni del computer potrebbero risultare inferiori.

E la differenza fra modem e hub?

A differenza del modem Usb, che permette di collegare un solo apparecchio alla linea, l’hub si comporta come un “moltiplicatore di porte” permettendo di collegare più apparecchiature. Inoltre l’hub è un dispositivo nel quale convergono i dati provenienti da molti computer collegati in rete, e dal quale i dati vengono inviati verso una o più destinazioni (server, altri computer, periferiche, etc). In questo modo si ha una sorta di “smistamento” del traffico dati.
Spesso i dispositivi comprendono hub e switch: hub è la parte che riceve i dati da più direzioni, switch è la parte che determina dove e come i dati vengono inviati. Nell’insieme del suo funzionamento, un hub non può essere utilizzato e considerato come un router in quanto essendo un dispositivo di livello 1 (fisico) non riconosce il destinatario ed effettua un broadcast a tutti i devices della rete anche se solo il destinatario riceverà il pacchetto.

Come avere un modem: comodato, acquisto, pacchetto tariffario con compagnia telefonica

A parte il caso di Linkem che offre la possibilità di avere un modem router wi-fi senza bisogno di una linea telefonica, si può scegliere di avere un router proprio o quelli forniti gratuitamente o in comodato dalle varie compagnie. In generale l’acquisto di un modem, di solito risponde a esigenze particolari: dimensioni dello spazio in cui esso dovrà essere usato, potenza del segnale, preferenza di un prodotto con fili o senza fili e via dicendo. Alcune compagnie telefoniche però offrono la possibilità di avere un modem (usb o router) gratuitamente o in comodato d’uso per un certo arco di tempo a seconda dell’offerta. Solitamente vengono messi a disposizione prodotti di qualità e potenza standard, in grado di supportare in modo efficiente la connessione offerta dalla compagnia telefonica.

Ultimi articoli in Modem

D-Link DWR-953 è un nuovo modem dalle caratteristiche innovative e dalle prestazioni elevate. L’apparecchio D-Link DWR-953 ha la particolarità di essere un router dual band, le due bande hanno la…

Il modem Fastweb dato in dotazione ai clienti per accedere alla linea Adsl o alla rete di fibra ottica, generalmente presenta una password impostata di dafault. Per questioni di sicurezza…

Oggi giorno dopo lo smartphone uno degli apparecchi fondamentali presenti in quasi tutte le case è il modem, il dispositivo indispensabile per una connessione a Internet. Serve per collegare il…

Oggi siamo sempre connessi anche per lavoro e può capitare che il nostro modem non funzioni per problematiche imputabili alla connessione oppure alla presenza di guasti nella zona che impediscono…

Per poter navigare in rete in modo corretto è necessario impostare modem nel modo giusto. Ma come si configura il modem? Oggi vediamo i parametri per l’abbonamento all’offerta Telecom a…

Uno degli hardware più maledetti dagli utenti, probabilmente, è proprio il router. Problemi di connessione, driver di serie spesso obsoleti, eccetera. Per favorire un rapporto più cordiale tra utenza e…

Pagina 1 di 212