Nuovi rischi per chi naviga da mobile: anche se sfiori un banner pubblicitario puoi attivare automaticamente un abbonamento online per un servizio premium. Di solito sono servizi che mettono a…

Servizi di abbonamento attivati automaticamente mentre navighi da mobile

Servizi di abbonamento attivati automaticamente mentre navighi da mobile

Nuovi rischi per chi naviga da mobile: anche se sfiori un banner pubblicitario puoi attivare automaticamente un abbonamento online per un servizio premium. Di solito sono servizi che mettono a disposizione dell’utente ricette, giochi, file audio, video, tutto ad un costo molto altro. La cosa insolita ed illecita è che questi abbonamenti vengono attivati all’insaputa dell’utente. Per questo motivo, quotidianamente arrivano migliaia di segnalazioni di clienti vittime di questa manovra illecita.

Il servizio si attiva automaticamente, e l’avvenuta attivazione avviene tramite sms che informa di aver sottoscritto all’abbonamento, che solitamente ha un costo settimanale di 5 euro circa. Altre volte invece ci si accorge di aver attivato un abbonamento controllando il conto telefonico.

Attivare un servizio di questo tipo è molto facile, ma non si può dire lo stesso per le procedure di disattivazione, in quanto prevedono il contatto dell’operatore telefonico, chiedendo a questo di disattivare il servizio e di aver restituiti il credito utilizzato per l’attivazione. Molto spesso però i servizi non sono gestiti dagli operatori ma da società terze. Anche se condividono con i fornitori i ricavi economici, trattenendone una percentuale molto alta.

Nel caso in cui l’operatore non riesca a risolvere il problema è il caso di avviare una procedura di conciliazione gratuita e velocissima davanti ai Corecom, secondo quanto spiegato dall’AgCom.

Esiste una soluzione che garantisce il blocco dei servizi non richiesi, che permette di evitare l’abbonamento automatico, questa soluzione consiste nell’attivazione del Barring Sms, un servizio che blocca gli sms  per i servizi premium. Attivarlo è semplicissimo, basta chiamare al servizio clienti del proprio operatore telefonico.  Con Barring Sms però si rischia anche di disattivare anche i servizi attivati volontariamente, come quelli della banca, che avvisano sull’utilizzo della carta di credito.

Anche se stanno aumentando le multe agli operatori telefonici, la situazione è cambiata di poco, tanto che è stata messa online una petizione contro queste manovre illecite, per fermare le truffe telefoniche e i servizi a sovrapprezzo. La petizione è riuscita ha raccogliere 87 mila firme. Si è, inoltre, richiesto all’AgCom se possa essere introdotta un procedura specifica che richieda il consenso esplicito dell’utente per l’attivazione del servizio e modalità più rapide per le disattivazioni.

Leave a Reply