Novità in campo USB drive, arrivano le nuove chiavette SanDisk dual drive, in grado di facilitare una volta per tutte lo scambio di dati tra dispositivi diversi, come quelli a…

SanDisk, la chiavetta dual drive USB

SanDisk, la chiavetta dual drive USB

Novità in campo USB drive, arrivano le nuove chiavette SanDisk dual drive, in grado di facilitare una volta per tutte lo scambio di dati tra dispositivi diversi, come quelli a connessione USB-A e USB-C. Per questo la nuova pen drive progettata da SanDisk avrà 2 connettori e trasferirà i dati ad una velocità massima di 150 mb/s.

Una soluzione ottima per passare file e documenti di diverso genere direttamente dal proprio smartphone al pc o viceversa, senza contare tutte le altre periferiche disponibili per il passaggio dei dati. Ma soprattutto potrà essere un device fondamentale per allargare la memoria del proprio smartphone o di tutti gli altri dispositivi a cui si connetterà.

Come accennato precedentemente la velocità di trasferimento dei file sarà di 150 mb/s, anche se nella versione da 16 gb la velocità massima garantita è di 130 mb/s.

Le pen drive avranno una capacità di memoria che andrà da 16 GB  a 128 gb, con i seguenti tagli da: 16 gb, 32 gb, 64 gb e 128 gb, che rappresenta la massima capacità di memoria messa a disposizione dalle chiavette usb in commercio per SanDisk. I prezzi oscillano da un minimo di 15 euro per il device dalla capacità minore (16 gb), fino ad arrivare a 60 euro circa per la pen drive con capacità da 128 gb.

Per i clienti bisogna ricordare che la nuova SanDisk Ultra Drive USB Type-C risulta compatibile con l’app gratuita Sandisk Memory Zone, disponibile sul Google Play Store di Android. L’app ha la funzione di avviare automaticamente la pen drive una volta che questa viene connessa al dispositivo: smartphone, tablet o memory card. Inoltre, con Sandisk Memory Zone è possibile eseguire il backup dell’unita di memoria e garantisce un accesso immediato ai contenuti dell’utente.

Per il lato della flash drive di Type C non è necessaria nessuna installazione dei driver. La prospettiva di una futura evoluzione tecnologia fa pensare che entro il 2020 più del 44% dei dispositivi possa includere il connettore di tipo USB-C. Una vera e propria svolta nel campo del trasferimento dei dati (foto, video e doc), una soluzione facile e veloce e compatibile con la gran parte di dispositivi mobile e non attualmente in circolazione.

Leave a Reply