Mentre i colossi delle telecomunicazioni si danno battaglia per offrire la migliore tariffe per le connessioni ultra veloce, il colosso coreano punta su una valida alternativa: il satellite. Si ampliano…

Samsung punta all’internet satellitare

Samsung punta all’internet satellitare

Mentre i colossi delle telecomunicazioni si danno battaglia per offrire la migliore tariffe per le connessioni ultra veloce, il colosso coreano punta su una valida alternativa: il satellite.
Si ampliano sempre di più i campi di azioni del colosso Samsung. La compagnia di telefonia mobile sta lavorando sullo sviluppo di un nuovo sistema di connessione internet satellitare. Esso è stato ideato dal colosso per garantire una navigazione veloce anche in quelle zone del pianeta che non sono coperte dalla linea Adsl.

L’importanza del progetto

Si tratta di un’iniziativa di un certo peso perché grazie ad essa milioni di persone potranno avere accesso alla rete ed usufruire della connessione veloce. Le informazioni sullo sviluppo della nuova rete sono state rese note in un documento “Internet Mobile per il Paradiso“.  
Il funzionamento della nuova connessione internet satellitare consentire, mediante dei satelliti, di offrire all’utenza una copertura globale. Si tratta di un’iniziativa molto ambiziosa non solo per la società asiatica ma per tutto il pianeta.

Il futuro della web

La richiesta di connessioni internet è in costante ascesa, in ogni parte del pianeta. Secondo le stime, il traffico di dati, a livello globale, potrebbe raggiungere la soglia di un zettabyte ogni mese per una quota totale di un miliardo di terabyte per il 2028.
Entro tale anno dovrebbero essere più di cinque miliardi gli utenti connessi alla rete. I dati stimati indicano una domanda di oltre 4.600 satelliti necessari per la realizzazione di una rete internet satellitare. Questo significa ingenti investimenti, che Samsung è pronta ad effettuare.

Come funziona la connessione via satellite

I dispositivi orbitano intorno al pianeta ad un’altezza che va dai 160 ai 2.000 chilometri. Per far fronte alle esigenze tecniche del progetto, la società asiatica si è posta l’obiettivo di far fronte ad una crescente domanda.
Tutto ciò ha sicuramente dei costi proibitivi ma i margini di profitto sono notevoli. Le stime indicano miliardi di introiti, rispetto ai costi di gestione comunque elevati.
Il settore delle telecomunicazioni affascina da sempre i vertici del marchio coreano, che sono attratti dall’idea di fornire all’utente l’hardware e la rete. Un’ambizione di notevole portata.

Leave a Reply