Dal 30 aprile è partito il ribasso ai costi extra per il servizio roaming in Europa, che sarà abolito definitivamente a giugno del prossimo anno. A complicare questa situazione arrivano…

Roaming, gli operatori telefonici TIM e Wind non rispettano accordi UE

Roaming, gli operatori telefonici TIM e Wind non rispettano accordi UE

Dal 30 aprile è partito il ribasso ai costi extra per il servizio roaming in Europa, che sarà abolito definitivamente a giugno del prossimo anno.

A complicare questa situazione arrivano i gestori telefonici che non si adeguano alla decisione presa dalla Comunità Europea e inventano tariffe complicate da capire con il semplice obiettivo di eludere l’abbassamento dei costi per riuscire a colmare la perdita economica.

Per questo motivo Aduc ha deciso di denunciare all’Agcom, i gestori telefonici TIM e Wind, i quali sono stati accusati di aver attivato automaticamente, a tutti i clienti e senza nessun avviso, dei piani tariffari flat per i servizi in roaming.

Il piano tariffario TIM ha il nome di Europa Daily Basic e ha il costo di 3 euro per 100 minuti, 100 sms al giorno e 3 euro per il traffico dati internet. Il servizio si attiva automaticamente alla prima operazione effettuata in modalità roaming e ha validità fino alla mezzanotte. Dunque anche se si farà una sola chiamata o si effettuerà un’unica connessione si pagherà sempre 3 euro, non prevedendo alcuna tariffazione a consumo. La tariffa con queste clausole va contro quanto stabilito nel regolamento della comunità europea, per questo motivo Aduc ha accusato TIM di pubblicità ingannevole e pratiche commerciali scorrette.

Inoltre TIM ha anche modificato il piano TIM in viaggio full, senza avvisare i clienti né garantire loro la possibilità di recesso gratuito, portando le tariffe a 4 euro al giorno per 100 minuti di chiamate effettuate, 100 minuti di chiamate ricevute, 100 sms e 500 mb di traffico internet.

Per quanto riguarda Wind ha attivato, all’insaputa dei clienti, un’opzione per il roaming in Europa flat, chiamata Offerta per la nuova regolamentazione valida in Unione Europea. L’offerta è un’opzione flat che prevede 15 minuti di chiamate effettuate, 15 minutu di chiamate ricevute e 50 mb di traffico dati al costo di 2 euro al giorno. L’offerta, al contrario di quanto sta succedendo con TIM, può essere disattivata in qualunque momento, passando a una tariffazione a consumo.

Con queste manovre illecite entrambi gli operatori telefonici non solo stanno violando quelli che sono gli accordi stabiliti dalla Comunità Europea, ma anche il codice del consumo.

Leave a Reply