Dal 1° maggio arriva in tutta Europa, l’Eurotariffa per chiamare, inviare sms e navigare in internet nei territori dell’Unione, con prezzi molto più bassi. La nuova tariffa rappresenta l’applicazione di…

Roaming in Europa: tariffe e offerte

Roaming in Europa: tariffe e offerte

Dal 1° maggio arriva in tutta Europa, l’Eurotariffa per chiamare, inviare sms e navigare in internet nei territori dell’Unione, con prezzi molto più bassi.

La nuova tariffa rappresenta l’applicazione di soglie massime da applicare in aggiunta alla propria tariffa, in caso di utilizzo del telefono all’estero. Gli attuali costi del roaming telefonico rappresentano un sovrapprezzo, che in certe situazioni non ha prezzi eccessivi, che dal 15 giugno del prossimo anno sparirà completamente.

Con l’Eurotariffa in vigore dal primo di marzo i prezzi delle soglie massime applicabili ai servizi di telefonia effettuati all’estero rispetto al piano tariffario nazionale saranno: 0,05 euro in più per le chiamate in uscita; 0,01 in più per le chiamate in entrata; e 0,02 euro in più per gli sms. Mentre per quanto riguarda la navigazione internet il prezzo aggiuntivo alla tariffa nazione è di 0,05 euro al mbps.

Le tariffe sopraelencare però sono costi esenti dell’Iva, dunque per avere un riscontro corretto, bisogna applicare su queste tariffe un rincaro del 22%. Per gli italiani i costi per l’Eurotariffa saranno i senguenti: 6,10 centesimi in più per le chiamate in uscita; 1,22 centesimi per le chiamate in entrata; 2,44 centesimi per gli sms inviati e 6,10 centesimi per ogni mbps di internet di navigazione effettuato.

Se abbiamo attivo sulla nostra scheda telefonica un abbonamento che prevede minuti, messaggi e internet illimitati, in caso di viaggio all’estero pagheremo solo il sovraprezzo. Mentre se abbiamo una tariffa a consumo il rincaro dell’eurotariffa va sommato al costo del piano tariffario italiano. Per esempio: se possediamo una tariffa base in cui per le chiamate spendiamo 0,5 euro al minuto, chiamando dall’estero spenderemo la somma di 5 centesimi più 6,10 centesimi, ovvero 11,10 centesimi al minuto. Sicuramente sempre un gran risparmio rispetto alle cifre di qualche anno fa.

Anche i pacchetti giornalieri e periodici (di solito settimanali) che prevedono un costo fisso come ad esempio i famosi Smart Passport di Vodafone o All Inclusive Travel di Wind, saranno rimodulati. Si procederà nel ridurre i costi delle soglie di traffico, cercando di anestetizzare significativamente gli introiti che gli operatori di telefonia acquisiranno nei prossimi mesi.

Leave a Reply