Le reti wireless di Internet ci offrono il lusso di navigare sul web senza cavi, ma una connessione che si basa su onde radio è soggetta a problemi a causa…

Come risolvere i problemi di connessione

Come risolvere i problemi di connessione

Le reti wireless di Internet ci offrono il lusso di navigare sul web senza cavi, ma una connessione che si basa su onde radio è soggetta a problemi a causa di interferenze, limiti del segnale, problemi hardware ed errori dell’operatore

Con tutto questo in mente, vediamo una rapida guida relativamente ai più comuni problemi Wi-Fi e a come risolverli

Controlla il tuo computer portatile alla ricerca di un pulsante Wi-Fi

Se avete problemi di connessione ad internet Wi-Fi mentre si è in ufficio o in un bar, o ancora nel salotto dell’aeroporto, il problema potrebbe essere proprio sotto la punta delle dita

Se il vostro computer portatile o netbook non si connette ad un router wireless locale e non è possibile visualizzare un elenco di reti nelle vicinanze, bisogna controllare per vedere se lo stesso computer ha un pulsante Wi-Fi che si può avere premuto accidentalmente

Molti computer portatili includono un pulsante che attiva e disattiva questa funzione (indicato con un’icona che rappresenta un router wireless o la rete) sulla parte superiore della tastiera, sulla parte anteriore o sui lati

Riavviare il computer e il router wireless

Se ancora non è possibile collegarsi alla rete, si può provare a riavviare il dispositivo, sia computer che, se possibile, router

Questo passaggio sembra una cosa banale, ma il router o il computer, oltre che il sistema operativo, potrebbero avere un problema software o firmware che un semplice riavvio dovrebbe risolvere

Se nonostante tutto non funziona, si può provare a scollegare il router per 5-10 secondi per poi ricollegando

Questa tecnica, nota come “”power cycling”” è un metodo provato per il ripristino di una connessione wireless precedentemente funzionante, esattamente come era prima dei problemi

Come tornare on line, in caso di problemi

Cambiare il canale Wi-Fi del router

La maggior parte dei router Wi-Fi e dei dispositivi utilizzano la banda radio a 2,4 GHz, che solitamente ha 11 canali

Purtroppo, solo 3 degli 11 canali possono funzionare contemporaneamente senza sovrapporsi o interferire con gli altri, ovvero i canali 1, 6 e 11

Peggio ancora, molti router sono impostati nel trasmettere sul canale 6 per impostazione predefinita

Di conseguenza, l’interferenza con altri router nelle vicinanze è una fonte comune di problemi di connettività, specialmente in aree densamente popolate, come complessi di appartamenti o centri commerciali

Altri apparecchi radio che utilizzano la banda a 2,4 GHz sono ad esempio i baby monitor e i telefoni cordless

Per vedere se ci sono altri router wireless che potrebbero interferire, date un’occhiata alla lista delle reti wireless nelle vicinanze

Se si utilizza Windows, basta fare clic sull’icona di rete nell’angolo in basso a destra, mentre con Mac bisogna cliccare sull’icona delle WiFi in alto a destra

Se si vedono altri nomi di rete, soprattutto quelli con una più larga barra di segnale, essi sono particolarmente vicini e potrebbero interferire con il segnale

Si può cercare dunque di schivare le interferenze modificando il router verso un altro canale

Si può scegliere un canale (optare per quelli 1 o 11 è probabilmente la scelta migliore) oppure si può fare una selezione più precisa andando a controllare per vedere quali canali sono già usati nelle vicinanze, in modo da poter utilizzare un canale diverso

È possibile controllare questo con un programma gratuito come InSSIDer o Vistumbler, oppure utilizzare Meraki WiFi Stumbler, un programma online

Se non si ha accesso ad alcuna di queste applicazioni, è possibile utilizzare un’applicazione gratuita come Wifi Analyzer per dispositivi Android o Wi-Fi Finder per dispositivi Apple iOS

Una volta che si è deciso a quale canale passare, è necessario accedere al pannello di controllo del router e cambiare canale

Cambiare canale, se ci sono stati problemi

Abbiamo detto che uno dei modi per poter risolvere la mancanza di connessione è quello di entrare nel router e cambiare il canale delle frequenze

Per poter dunque “entrare” nel router al fine cambiare canale, se non si conosce l’indirizzo IP del router stesso, bisogna fare riferimento ai dettagli della connessione wireless: nell’angolo inferiore destro del desktop di Windows bisogna fare clic con il tasto destro sull’icona di rete e aprire le reti

Bisogna dunque selezionare la rete wireless che si desidera visualizzare e fare clic sul pulsante dettagli

A questo punto si dovrebbe vedere l’indirizzo IP del router elencato come gateway predefinito

Successivamente, bisogna accedere al pannello di controllo del router con il nome utente e la password giusti

Se non si conosce la password, si potrebbe non averla mai cambiato, dunque si può provare la password di default

Per un elenco di password potete consultare il sito web RouterPasswords

com

Dopo l’accesso al router bisogna trovare le impostazioni wireless e cambiare canale

Molti router hanno una funzione di selezione automatica dei canali, che è possibile disattivare per scegliere un canale manualmente

Anche in questo caso, per le massime prestazioni, si può cercare di usare il canale 1 o 11

Una volta che le impostazioni sono state salvate ed applicate con successo, il router potrebbe riavviarsi da solo, non preoccupatevi

Dopo questo riavvio, se persiste il problema di connettività, potrebbe essere necessario provare con un altro canale

Risolvere i problemi di connessione WiFi

Tra le varie possibilità che ci sono in termini di risoluzione dei problemi di connessione WiFi, si può controllare e riposizionare il router wireless

Se la difficoltà di connessione sembra sorgere solo quando si è piuttosto lontani dal router wireless, il problema potrebbe essere che si è al limite della zona di copertura del router stesso

Questo problema capita perché si tratta di un router WiFi, dove questa tecnologia arriva a coprire fino a circa 150 metri di distanza dal router

Se avete necessità di essere più lontani, provate con una connessione WiMax, che invece ha una copertura fino a 50 km

Il modo più semplice per risolvere il problema della distanza, in ogni caso, è quello di acquistare un router con una migliore gamma, ma si possono provare altri passaggi prima di andare a spendere per acquistare un nuovo router

In primo luogo, bisogna assicurarsi che le antenne del router siano ben fissate e posizionate in posizione verticale

Bisogna poi verificare che il router non sia “sepolto” o bloccato dietro oggetti di grandi dimensioni che potrebbero causare una degradazione del segnale più velocemente di quanto normale

Per ottenere dei risultati migliori si può posizionare il router all’aperto, in modo che il segnale possa viaggiare liberamente

Si può anche provare a spostare il router wireless al centro della stanza, con una chiara linea di vista verso ciascuno dei dispositivi wireless che si usa

Se ancora non si è trovato il campo Wi-Fi che si desidera, è possibile spostare il router e il modem verso una posizione più centrale all’interno dell’area di copertura desiderata

Naturalmente, le opzioni di posizionamento sono limitate, dato che il router deve essere in prossimità di un cavo telefonico

La maggior parte dei modem via cavo può essere collegata a qualsiasi presa di corrente e cavo telefonico, ma occorre ricordare di cambiare eventuali filtri che potrebbero essere collegati

A mali estremi, estremi rimedi

Quando si sono problemi di connessione internet, una delle cose più “drastiche” che si possono fare è il ripristino delle impostazioni del router alle impostazioni di fabbrica

Attenzione, si tratta di una soluzione drastica che bisognerebbe provare solo dopo aver visto che altri tentivi di ripristino, più “leggeri”, non funzionano correttamento

Se, dopo aver visto tutti i tentativi nello scorso articolo, si continuano ad avere delle difficoltà nel collegare i vari computer e dispositivi alla rete (sia computer fissi che portatili, oltre che smartphone), si può provare a ripristinare le impostazioni del router ai valori predefiniti di fabbrica

Purtroppo, questo elimina tutte le impostazioni successiva all’acquisto, quindi occorre proteggere la connessione WiFi

Inoltre, potrebbe essere necessario riconfigurare le impostazioni di connessione ad Internet

Quando si è pronti per ripristinare il router si può premere il pulsante di reset, solitamente un piccolo foro, sul retro del router, utilizzando una penna o una graffetta, tenendolo premuto per circa 10 secondi

Questo dovrebbe risolvere il problema per la maggior parte dei casi, ma se dopo aver resettato completamente il router ci si dovesse accorgere che i problemi di connessione ancora non sono scomparsi e che magari coinvolgono un singolo PC collegato alla rete Wi-Fi, si può considerare l’idea di reinstallare il driver o il software per la rete Wi-Fi direttamente sul PC

Come si può fare per installare i driver di rete su un PC?

Il primo passo per fare questo processo è quello di scaricare l’ultima versione del driver della scheda di rete o dal produttore del computer

Attenzione, non è sempre facile riuscire a trovarli, dunque a volte potrebbe volerci un po’ di ricerca e di pazienza

Quindi occorre seguire attentamente le istruzioni del produttore al fine di reinstallare il software sul proprio computer

Dopo aver fatto questo bisogna riavviare il PC e si dovrebbe essere pronti per ripartire

Aggiornare il firmware del router

Terminiamo il discorso sulle varie cose da poter fare e mettere in pratica per cercare di correggere il problema della connessione ad internet parlando dell’aggiormento del firmware del router

Se i problemi di connessione continuamo anche dopo la reinstallazione dei driver della scheda di rete, come abbiamo visto nello scorso articolo, il router può avere un problema tecnico

Solitamente il produttore rilascia degli aggiornamenti del firmware per i router al fine di risolvere i problemi noti e talvolta anche per aggiungere delle nuove funzionalità

La maggior parte dei router moderni consentono di aggiornare il firmware direttamente dal pannello di controllo del router stesso

Per vedere se c’è una nuova versione del firmware per il router che si ha, prima di tutto bisogna controllare nel pannello di controllo (per sapere come entrare si può vedere l’articolo scritto qualche giorno fa in merito) e verificare quale versione del firmware si è installata, di solito indicata su una pagina di stato

Bisogna dunque individuare il sito del produttore del router e controllare nella sezione supporto o download, alla ricerca della versione del firmware più recente per un modello particolare

È probabile che non si disponga della versione più recente, in tal caso si può scaricare l’ultima versione del firmware e seguire le istruzioni su come aggiornarlo

Se anche questo non risolve il problema, si potrebbe anche provare a cercare dei firmware open-source in rete al fine di sperimentarli sul proprio router per migliorare la connessione di rete Wi-Fi, sperando che possano andare bene

Se, una volta provate tutte le diverse soluzioni che abbiamo proposto in questo e nei precedenti articoli, la vostra rete Wi – Fi dovesse avere ancora dei problemi, potrebbe essere il momento di acquistare qualche nuovo hardware di rete, come ad esempio un nuovo router o una nuova scheda di rete

Leave a Reply