Hai riscontrato dei disguidi con la linea telefonica e vuoi presentare un reclamo al gestore di telefonia? Ecco come fare. Come prima cosa bisogna comunicare il disservizio al proprio gestore…

Reclamo all’operatore telefonico, ecco come fare

Reclamo all’operatore telefonico, ecco come fare

Hai riscontrato dei disguidi con la linea telefonica e vuoi presentare un reclamo al gestore di telefonia? Ecco come fare.

Come prima cosa bisogna comunicare il disservizio al proprio gestore telefonico al fine di ricevere un rimborso spese per il servizio non idoneo. Esistono diversi tipi di problemi che possono portate l’utente a presentare reclamo o addirittura disdire il contratto, per la maggior parte dei casi questo avviene quando l’utente riscontra dei disservizi sulla linea oppure che le clausole del contratto non sono state rispettate.

Tra le problematiche più diffuse bisogna non sottovalutare i disservizi legati alla connessione internet di casa, spesso lenta e con una velocità di connessione più bassa rispetto a quella garantita dal servizio nel contratto telefonico e perfino l’interruzione del servizio. Tra i disservizi più comuni anche quelli relativi agli errori di fatturazione: invio di doppia fatturazione, errori nella fatturazione o ancora attivazione di servizi a pagamento mai richiesto. Ma tra i problemi più comuni sono da menzionare: malfunzionamento della linea e ancora ritardo e mancato ricevimento della fattura.

Inviare un reclamo è facile, basta contattare il gestore telefonico tramite telefono o mail, oppure tramite il servizio chat attivato da molti gestori, un sistema veloce, informale e pratico, in grado di accelerare anche i tempi di lavorazione del reclamo presentato.

Se si opta per la forma scritta, è possibile inviare il reclamo tramite raccomandata A/R nella quale si illustra la tipologia di disservizio e si richiede al gestore telefonico di attivarsi in tal senso. Una delle procedure importanti è quella relativa ai diritti esercitabili del cliente, che variano a seconda del contratto stipulato. in modo da poter poi procedere alla stipula della lettere, che è di gran lunga la forma più utilizzata e la più sicura, in quanto presenta un sistema di notifica rintracciabile.

Una volta inviata la documentazione necessaria per il reclamo, bisogna aspettare  non oltre i 45 giorni, prima di ricevere la risposta da parte del gestore telefonico. Se passati questi 45 giorni ancora non si è ricevuto nulla, allora si deve procedere alla procedura detta conciliazione fra le parti, prevista dall’AgCom, che indica le procedure necessarie da eseguire per ogni situazione.

 

Leave a Reply