Sempre più consumatori decidono di migrare da un cliente all’altro, andando a caccia di promozioni più convenienti. Infatti, oggi chi effettua la portabilità ha un unico obiettivo, quello di risparmiare…

Se perdi il numero per il cambio operatore, ottieni l’indennizzo

Se perdi il numero per il cambio operatore, ottieni l’indennizzo

Sempre più consumatori decidono di migrare da un cliente all’altro, andando a caccia di promozioni più convenienti. Infatti, oggi chi effettua la portabilità ha un unico obiettivo, quello di risparmiare sulla ricarica telefonica mensile.

Eppure può capitare che durante il passaggio da un operatore all’altro si rischia di perdere il proprio numero di telefono, che viene a sua volta sostituito con uno nuovo. Questo fattore potrebbe causare non pochi disagi al consumatore-utente, soprattutto nel caso in cui l’utenza su cui viene effettuata la portabilità è legata alla propria attività professionale.

Niente paura, in questi casi di portabilità non che non vanno a buon fine, e per i quali non è garantito il mantenimento della propria numerazione, scatta un indennizzo a favore del consumatore. Tale risarcimento è obbligatorio da parte dell’operatore telefonico, nel caso in cui la perdita della numerazione è imputabile ad esso. L’indennizzo serve a tutelare l’utente e a risarcirlo dei disagi che possono derivare dalla perdita del numero telefonico. L’indennizzo è previsto sia nel caso in cui si tratti di utenti tradizionali, sia per gli utenti a Partita Iva, che utilizzano l’utenza per scopi commerciali e professionali. In quest’ultimo caso se si tratta di un’utenza telefonica legata ad una società o a un’azienda, il cambiamento di numerazione potrebbe apportare gravi danni sia alla società che ai clienti che entrano in contatto con essa.

Il calcolo della somma relativa all’indennizzo, viene effettuato a seconda degli anni in cui l’utente è stato legato all’operatore telefonico. Ogni anno di vincolo corrisponde ad un indennizzo pari a 100 euro per le utenze telefoniche tradizionali. Mentre se si tratta di un’utenza telefonica commerciale e/o professionale la quota dell’indennizzo sale, raggiungendo fino a quattro volte il valore del risarcimento base.

L’indennizzo avviene in modo automatico, ma oltre a questo l’utente può chiedere consulenza al Co.Re.Com è richiedere anche il risarcimento di tutti i danni patrimoniali e non derivanti dalla perdita della numerazione telefonica, durante la fase di portabilità. Per questo ultimo punto, poichè non avviene in maniera automatica come l’indennizzo, i danni subiti dal cliente devono essere dimostrati e riconosciuti.

 

Leave a Reply