Sarebbe dovuto uscire il 2 settembre, ma gli ordini del Samsung Galaxy Note 7 sono stati presto rimandati, motivo: i phablet possono essere molto pericolosi. In Sud Corea gli ordini…

Note 7, problemi tecnici

Note 7, problemi tecnici

Sarebbe dovuto uscire il 2 settembre, ma gli ordini del Samsung Galaxy Note 7 sono stati presto rimandati, motivo: i phablet possono essere molto pericolosi.

In Sud Corea gli ordini sono stati sospesi da parte dei principali operatori telefonici, a causare tale decisione sono stati i recenti accaduti che hanno coinvolto il device. Il Samsung Galaxy Note 7, infatti, è stato al centro di un fatto di cronaca relativo all’esplosione del dispositivo. Si sono verificate ben 35 esplosioni dall’inizio del lancio commerciale. Alcune immagini mostrano il dispositivo quasi sciolto e con la porta usb distrutta. I dispositivi prodotti dall’azienda su questo campione sono circa 2,5 milioni.

Ciò avrebbe portato i principali operatori telefonici, come SK Telecom Co, KT Corp e LG Uplus Corp, di decidere di bloccare la scorta relativa i Samsung Galaxy Note 7, prima dell’uscita ufficiale.

Anche in Italia e in Europa il lancio sul mercato nazionale e internazionale ha subito alcune variazioni, ma sicuramente l’accaduto non rappresenta di certo un ottimo biglietto di visita. Samsung rappresenta uno dei produttori maggiori di dispositivi mobile sul mercato mondiale, ricoprendo quasi il 22% del mercato mobile.

Per la reale sicurezza dei consumatori si è preferito rinviare l’uscita sul mercato del nuovo phablet della Samsung. Ma il caso dell’esplosione non rappresenta un unico avvenimento, in quanto per altri Samsung Galaxy Note 7 si sono verificati altri problemi, come ad esempio il crash del sistema e improvvisi riavvi del programma.

Tale scelta di ritirare tutte le unità di Samsung Galaxy Note 7 presenti sul mercato prima del lancio ufficiale non ha fatto altro che intaccare negativamente all’azienda, il titolo in borsa ha subito una perdita considerevole.

Gli stessi problemi del Samsung Galaxy Note 7 si sono riscontrati che nel top di gamma Galaxy S7, che in alcuni casi ha preso fuoco durante la ricarica. Anche se ancora non è chiaro di quanto lo scatto possa essere considerato ufficiale dal momento che la fonte è un gruppo di Facebook.

Leave a Reply