Solo per i possessori di Nexus arrivano delle novità relative alla connessione. La novità in questione è il Wi-Fi Assistant, cioè una funzione che permette l’utente di utilizzare l’Hotspot WIFI…

Nexus, connessioni più sicure con Wifi Assistant

Nexus, connessioni più sicure con Wifi Assistant

Solo per i possessori di Nexus arrivano delle novità relative alla connessione. La novità in questione è il Wi-Fi Assistant, cioè una funzione che permette l’utente di utilizzare l’Hotspot WIFI free di tutto il mondo, che risultano essere segnalati da Google.

I Nexus grazie al nuovo Wifi Assistant potranno ridurre l’utilizzo della propria connessione dati, utilizzando la connessione dei wifi free presenti nelle vicinanze. La funzione Wifi Assistant farà parte del Project Fi.

Ricordiamo che Project Fi è un servizio di connettività sviluppato e offerto da Google per gli utenti degli Stati Uniti e che si spera che tra pochissimo tempo possa arrivare anche in Europa. Il Project Fi nasce dopo che Google è diventata un operatore virtuale in grado di sfruttare le reti dei seguenti gestori telefonici, come T-Mobile, Sprint e U.S. Cellular.

Il tipo di connessione sfruttata in questa circostanza sarà quella VPN, che consentirà l’utente di collegarsi a reti considerate potenzialmente sicure ed evitare così quelle poco sicure come Wifi pubbliche o aperte. Questo tipo di connessione, inoltre, tutela la privacy dell’utente, che non rischia che i propri dati vengano intercettati o memorizzati da altre persone.

Wifi Assistant però no obbliga assolutamente l’utente a collegarsi con la rete wi-fi libera, anzi l’utente è liberissimo di scegliere in che modalità collegarsi in rete e negare la connessione e continuare a navigare con il proprio traffico dati.

Wifi Assistant, inizialmente, sarà disponibile solo per gli utenti che si trovano negli Stati Uniti, ma anche per gli utenti del Canada, del Messico, della Scandinavia e per gli utenti inglesi. Solo in seguito (ancora non si conoscono le tempistiche esatte) il servizio Wifi Assistant verrà esteso anche agli altri utenti che possiedono un dispositivo Nexus.

Per quanto riguarda gli utenti italiani possessori di Nexus potrebbero tentare di collegarsi con Wifi Assistant forzando la navigazione e usando una rete VPN che possa permettere la modifica dell’IP dell’utente in un IP di origine statunitense o canadese.

Attualmente solo i modelli Nexus: 6, 6P e 5X presentano la funzionalità rete delle reti che consente l’utente di passare da un gestore telefonico ad un altro attraverso la connessione always-on.

Leave a Reply