Abbiamo parlato nello scorso articolo di sicurezza nella navigazione, dicendo che una delle possibilità per navigare sicuri è quello di usare il browser in sandbox Per poter eseguire la sandbox…

Come navigare in sicurezza, conosciamo SandBoxie

Come navigare in sicurezza, conosciamo SandBoxie

Abbiamo parlato nello scorso articolo di sicurezza nella navigazione, dicendo che una delle possibilità per navigare sicuri è quello di usare il browser in sandbox

Per poter eseguire la sandbox con il browser è necessario eseguire un programma di sandboxing che ricrei questo ambiente

Ci sono alcuni prodotti disponibili ma uno dei migliori è SandBoxie, che non è solo efficace, ma anche gratuito per uso domestico

Per utilizzare SandBoxie è necessario avere un PC con Windows 2000 o successivo

Prima di installare SandBoxie è meglio fare un backup completo del sistema operativo o creare un punto di ripristino, questo perché SandBoxie può creare dei problemi su alcuni PC

È possibile ridurre il rischio di tali problemi chiudendo tutti i programmi di sicurezza in esecuzione prima di installarlo

Dopo l’installazione bisognerà riavviare

Una volta che SandBoxie è installato, ci sono vari modi per aprire il browser in una sandbox

Lo si può fare manualmente, se non si sta eseguendo la versione registrata, oppure automaticamente, se si sta eseguendo una versione registrata di SandBoxie

Questo programma indica che il browser è eseguito in sandbox grazie ad un segno “”#”” prima e dopo la title bar della barra in alto del browser

Nessun problema per la velocità di navigazione, dato che non ci si accorge di essere in modalità sandbox se non dai segni “#” nella barra del titolo

Quando si è finito di sfogliare un sito, si può chiudere il browser e fare clic con il tasto destro sull’icona della barra SandBoxie per indicare di terminare i processi in modalità sandbox

Una volta scelta questa opzione, tutto ciò che è successo durante la navigazione è tolta, tra cui , naturalmente, qualsiasi infezione e file malware

Questo ovviamente include anche i segnalibri creati e qualsiasi file deliberatamente scaricato

Meglio dunque optare per un servizio di bookmarking online

Leave a Reply