La bella stagione porta tante nuove offerte che gli operatori hanno studiato attentamente per attirare nuovi clienti. Dalle Summer Card di Vodafone (che includono Spotify) si arriva all’offerta di PosteMobile…

L’estate dei gestori italiani: le offerte Tim

L’estate dei gestori italiani: le offerte Tim

La bella stagione porta tante nuove offerte che gli operatori hanno studiato attentamente per attirare nuovi clienti.
Dalle Summer Card di Vodafone (che includono Spotify) si arriva all’offerta di PosteMobile per gli appassionati di Whatsapp (che avranno in omaggio il traffico utilizzato per usare l’app). Vediamo nel dettaglio una delle offerte dell’estate 2015.

Tim

L’offerta SuperGiga è una carta vacanze presente in 3 varianti: 5GB, 20GB e 20GB con modem. La promozione ha una durata di 3 mesi e ciascun taglio costa rispettivamente 9, 19 e 59 euro. La variante più cara include anche il modem e si può sottoscrivere soltanto nei negozi Tim.
Le prime due, invece, possono essere attivate anche sul sito internet di Tim. Le tre offerte comprendono l’app Tim Entertainment, per tutta la durata della card. Grazie ad essa, l’utente avrà a disposizione sul proprio dispositivo mobile: libri, musica e giochi.

L’estate 2015 sarà più conveniente

Secondo gli analisti, le promozioni per la telefonia e internet saranno più vantaggiose quest’anno. Le compagnie sembrano proprio voler combattere all’ultimo sconto pur di conquistare fette di mercato. Una lunga serie di spot stanno, dunque, per invadere radio, tv e web. L’obiettivo, che nessun gestore rivela, è sottrarre clienti ai concorrenti.
Per riuscirci, i colossi della telefonia hanno elaborato delle offerte ancora più vantaggiose di quelle proposte negli ultimi anni. Inoltre, le campagne promozionali riguardano gli utenti affezionati, al fine di fidelizzarli ancora di più.

Perché le offerte sono sempre d’estate?

Il motivo è semplice, la maggior parte degli utenti si sposta in località più fresche, al mare o in montagna. Tuttavia, staccare la spina non sempre è possibile quindi bisogna restare sempre connessi, in mobilità, ed effettuare chiamate ai propri cari distanti, ai colleghi o ai dipendenti.
Tutto ciò determina un maggior consumo di traffico dati per internet e di minuti per le lunghe telefonate.
Insomma, le telecomunicazioni non vanno mai in vacanza, anzi l’estate è il periodo più impegnativo per i colossi del settore. La costante delle varie offerte, infatti, è un canone a cui corrisponde una quantità di traffico telefonico o internet maggiore rispetto agli altri mesi dell’anno.

Leave a Reply