Dalla recente ricerca The Mobile Employee Impact è emerso che le aziende che hanno investito sulla tecnologia mobile, hanno registrato un aumento nei seguenti livelli di attività: produttività 16% ,…

Le tecnologie mobile aiutano le aziende ad essere più produttive

Le tecnologie mobile aiutano le aziende ad essere più produttive

Dalla recente ricerca The Mobile Employee Impact è emerso che le aziende che hanno investito sulla tecnologia mobile, hanno registrato un aumento nei seguenti livelli di attività: produttività 16% , creatività 18%, soddisfazione 23% e fidelizzazione 21%.

Adottare nuove tecnologie mobile è un ottimo monito che porta l’azienda ad accrescere il loro ruolo performativo. Anche collaborare efficientemente è una prerogativa importante, tanto che il 42% delle aziende utilizzano strumenti di digital collaboration, basati sulla tecnologia mobile. Basti pensare ad App come WhatsApp adoperate da circa il 31% delle aziende.

Affidarsi alle tecnologie mobile, inoltre, permette agli impiegati di poter lavorare in mobilità: sempre e ovunque. Permettendo anche ai dipendenti di accrescere l’esperienza personale e professionale. Una vera e propria svolta, che sradica dalle aziende il concetto di lavoro tradizionale, ottimizzando i costi e creando nuove dinamiche strategiche e ambizioni vincenti da parte dei dipendenti.

Oggigiorno la maggior parte delle aziende riconosce l’impatto positivo dell’influenza delle tecnologie mobile: tanto che le organizzazioni hanno incrementato la produttività del 16%, sia del personale che dei responsabili. Questi dati, fanno ben sperare sul panorama futuro: più aziende pronte ad investite sulle tecnologie mobile, fino a farne una priorità.

Anche i dipendenti (1858 presi come studio) hanno dimostrato la consapevolezza che la tecnologia mobile non possa portare altro che dei vantaggi al lavoro aziendale. Più della metà dei dipendenti ritiene di essere molto più produttivo grazie alla tecnologia mobile, mentre il resto associa alla tecnologia il personale aumento di creatività.

Avvicinarsi alla tecnologia mobile non è di sicuro un fattore che dipende dall’età dell’impiegato. La ricerca ha smentito l’assoluto dominio della tecnologia da parte della generazione più giovane, piuttosto un coinvolgimento equo di diverse fasce d’età.

Tuttavia nella ricerca vanno distinte le società considerate pionieri nell’adozione delle tecnologie mobile, i cosiddetti #GenMobile, e le aziende che invece sono in ritardo con i tempi verso la nuova sperimentazione tecnologica.

I #GenMobile fanno un uso più frequente della tecnologia, grazie alla quale si considerano: il 72% molto più produttivi, soddisfatti il 59%, mentre i creativi sfiorano il 52% e i fidelizzati nei confronti della propria azienda il 44%. Per quanto riguarda i  ritardatari: soddisfatti 50%, produttivi il 50%, creativi il 40%, e fidelizzati il 31%.

Leave a Reply