Nel mese di marzo 2016, il colosso dello streaming Netflix ha pubblicato il quinto ISP Speed Index per l’Italia. Netflix è solita realizzare ogni mese questo tipo di rapporto, effettuando…

La classifica Netflix dei provider italiani

La classifica Netflix dei provider italiani

Nel mese di marzo 2016, il colosso dello streaming Netflix ha pubblicato il quinto ISP Speed Index per l’Italia.

Netflix è solita realizzare ogni mese questo tipo di rapporto, effettuando un’analisi approfondita di dati relativi alla suo utilizzo, nei territori in cui è presente.          I dati presi come studio da Netflix, sono relativi alla velocità di connessione, ovvero la media con cui gli utenti abbonati ai diversi provider presenti in Italia si connettono a Netflix. Questo però non deve essere inteso come l’indice della velocità media relativa alle connessioni internet, presente in uno specifico Paese.

La fascia oraria presa come riferimento è quella relativa al “prime time“, ovvero quella chiamata comunemente prima serata. Mentre i tipi di connessione presi in considerazione sono diverse, dalla fibra ottica al cavo ethernet, dal DSL alla connessione satellitare, fino ad arrivare alla comune connessione tramite wireless.

Dalla classifica stipulata da Netflix, ad aggiudicarsi il primo posto è proprio Fastweb, precursore della fibra ottica, si piazza in vetta alla classifica con una velocità di connessione pari a 3,31 Mbps.

Al secondo posto si trova Vodafone, con 0,09 mbps di velocità in meno rispetto a Fastweb, a una velocità di 3,22 Mbps.

Il colosso italiano Telecom Italia, invece si trova in terza posizione, con 3,16 Mbps. A seguirlo Wind, che si posiziona al quarto posto con una velocità di connessione pari a 3,15 Mbps. Tiscali arriva alla quinta posizione, con 3,12 Mbps.

Asl sesto e al settimo posto nella classifica Netflix si sono piazzati rispettivamente EOLO-NGI e Vodafone Teletu con una velocità di connessione di 2,70 mbps per il primo e 2,62 Mbps per il secondo. Mentre Linkem si aggiudica l’ottavo posto con 1,85 Mbps.

Rispetto alle statistiche svolte lo scorso Febbraio i cambiamenti sono pochi: Vodafone è salita di due posizioni e Tiscali è scesa di tre, mentre Wind ha conquistato una posizione. Il resto della classifica resta tale e quale a quella di febbraio, e non si sono registrati significativi aumenti e differenze sulla velocità di connessione del mese precedente.

Il paragone con la classifica degli Stati Uniti è doveroso, la prima in classifica in questo caso è Verizon-FIOS con una velocità di connessione di tipo fibra pari a 3,69 mbps: 0,38 Mbps in più rispetto alla prima italiana.

Leave a Reply