Internet alla velocità garantita di 1 Gbps, adesso è realtà, grazie alle due compagnie nazionali: Tiscali ed Enel. L’unione tra Tiscali ed Enel è alla base del progetto Enel Open…

Internet a 1 gbps con Tiscali ed Enel

Internet a 1 gbps con Tiscali ed Enel

Internet alla velocità garantita di 1 Gbps, adesso è realtà, grazie alle due compagnie nazionali: Tiscali ed Enel.

L’unione tra Tiscali ed Enel è alla base del progetto Enel Open Fiber, che presto garantirà una connessione internet con una velocità (sia in download che in upload) di 1 Gbps, nella città di Cagliari.

La collaborazione tra le due aziende sarà in grado di portare in Sardegna un’infrastruttura capace di sfruttare la tecnologia di rete a banda ultra larga. La rete che si appoggia alla tecnologia in fibra ottica, sfrutterà il sistema conosciuto con l’acronimo FTTH (Fiber to the Home).

Con il nuovo piano si provvederà ad una copertura pari a 66 mila unità presenti sul capoluogo sardo, entro marzo 2018. La diffusione prenderà un andamento graduale, durante il quale si cercherà di coprire il 50% di unità immobiliari entro il 2017 e le restanti entro il 2018, raggiungendo così l’80% di copertura rispetto alle abitazioni complessive.

Ricordiamo che con il piano Enel Open Fiber, Enel ha come obiettivo quello di garantire agli utenti una rete che sfrutta la tecnologia a banda ultra larga ma che allo stesso tempo si basi su un sostanziale risparmi economico. Basato essenzialmente sullo sfruttamento di Enel delle proprie canaline presenti sul territorio, che di base prevede un investimento di 20 milioni di euro.

Il capoluogo sardo è da considerarsi una delle prime 5 città a poter vantare sul proprio territorio l’arrivo della tecnologia garantita dal piano Enel Open Fiber e lo sviluppo della rete a banda ultra larga. A Cagliari, nello specifico, sarà previsto l’utilizzo e lo sfruttamento di servizi già esistenti nella città, come condotti già creati, in modo tale da affrontare il progresso tecnologico in modo sostenibile e con un sostanziale risparmio economico. Nel caso in cui non vi siano presenti delle strutture utilizzabili, allora verranno aperti dei cantieri appositi per la costruzione delle infrastrutture.

L’espansione del piano Enel Open Fiber non si ferma qui, la società di energia insieme agli operatori di telefonia nazionale, infatti, prevede di cablare presto i primi 10 comuni, e di garantire a questi l’80% di copertura delle unità immobiliari. Ciò garantirà la migrazione di 2000 utenti da Adsl alla banda ultra larga entro il 2018.

Leave a Reply