Anche se in Italia è conosciuta per i dispositivi mobile, Huawei punta in alto e adesso vuole occuparsi del settore Cloud. Tale programma è stato presentato in occasione del Huawei…

Huawei e il Cloud

Huawei e il Cloud

Anche se in Italia è conosciuta per i dispositivi mobile, Huawei punta in alto e adesso vuole occuparsi del settore Cloud. Tale programma è stato presentato in occasione del Huawei Enterprise Partner Summit, tenutosi al Huawei Connect 2016.

Huawei è il colosso cinese delle telecomunicazioni fondato nel 1987, che ormai ha conquistato il podio del mercato non solo europeo, ma anche russo e africano e sta espandendo il proprio business a macchia d’olio.

I suoi smartphone hanno dei prezzi davvero vantaggiosi che incrementano la concorrenza economica con gli altri dispositivi di altri brand, molto più cari ma di pari livello.

Ma adesso le mire espansionistiche di Huawei si stanno indirizzando altrove, adesso il colosso cinese punta sul Cloud e l’obiettivo è quello di sfidare società ormai affermate nel settore come HP, Dell e Cisco Systems. Huawei di certo non contiene la modesti e anzi si dice fiducioso di arrivare presto agli stessi livelli dei leader del settore.

Per attuare questo nuovo business, Huawei stanzierà circa 1 miliardo di dollari che derivano dal budget annuale, per la ricerca e gli equipaggiamenti necessari. Huawei, terzo produttore di smartphone nel mondo non mira agli Stati Uniti, ma all’Europa, alla Russia e all’Africa. Tutti paesi in cui le reti Huawei sono attive e già in utilizzo.

Per Huawei crescere ed espandersi nel mercato del Cloud, non rappresenta altro che un proseguimento del lavoro dell’azienda nel campo delle telecomunicazioni, settore in cui è già stabilmente affermata.

Huawei vuole costruire da sè un data center e offrire agli utenti uno spazio di archiviazione online e nuove app. E secondo le statistiche favorevoli, Huawei ci ha visto proprio bene. Tale strategia sembra essere funzionante rispetto allo scorso anno. Nel 2016, infatti, i profitti si sono incrementati passando dal 25% al 40%, più del 15% in più rispetto l’anno precedente.

Huawei sta pensando di progettare delle infrastrutture semplificate per il cloud come il Cloud Fabric 5.0 con integrato il Fabric Insight Refined Operations and Maintenance, con un collegamento cloud dalla potenzialità elevata.

La tecnologia del Cloud può rappresentare un passo importante per contribuire alla salvaguardia dell’ecosistema, con la produzione di documenti in forma virtuale e non più materiale.

Leave a Reply