Arriva, Google Fi l’operatore virtuale di rete mobile targato Google. L’avvento del nuovo operatore Google rappresenta una vera e propria rivoluzione sul campo della telefonia mobile. Un unico abbonamento permetterà…

Goolge Fi, la rete mobile di Google

Goolge Fi, la rete mobile di Google

Arriva, Google Fi l’operatore virtuale di rete mobile targato Google. L’avvento del nuovo operatore Google rappresenta una vera e propria rivoluzione sul campo della telefonia mobile.

Un unico abbonamento permetterà di utilizzare rete mobili di qualsiasi operatore e non solo, anche tutte le rete wi fi verificate da Google sul territorio d’interesse.

Il costo mensile di base è di 20 dollari al mese per il servizio telefonico e di 10 dollari a Gigabyte consumato per la connessione internet. A fine mese è previsto anche un rimborso del traffico non utilizzato.

L’accesso a Google Fi è limitato solo ad alcune tipologie di dispositivi, come: Nexus 5X, 6, 6P, 9, i nuovi iPad o Galaxy Tab S. Il dispositivo, inoltre, si aggancia automaticamente alla rete telefonica che ha una maggiore potenza di segnale.

La volontà del colosso Google è quella di dare ai propri utenti una migliore copertura di rete possibile e una sempre maggiore connettività in mobilità. Con Google Fi si potrà, inoltre, chiamare, inviare sms e ovviamente collegarsi in internet. Con questa nuova offerta, Google si pone come obiettivo quello di cancellare il servizio roaming. E non solo, sarà un modo per superare qualsiasi limite imposto dalla posizione geografica di chi si collega.

Per adesso il servizio è attivo negli Stati Uniti e in altre 120 nazioni, anche se Google continua a prendere accordi con i provider e gli operatori di telefonia mobile di tutto il mondo.

Ancora non si ha certezza di quando il sevizio potrà essere attivo in Europa e in Italia. Sicuramente l’arrivo di questa nuova offerta rivoluzionerà radicalmente l’offerta della telefonia mobile, e con assoluta probabilità eliminerà il servizio roaming che è destinato ad essere in uso fino al 15 giugno del 2017. Dopo questa data tutti i cittadini europei potranno andare da una nazione all’altra senza avere la preoccupazione degli eccessivi costi del roaming e potranno collegarsi ed effettuare chiamate agli stessi prezzi imposti dall’operatore telefonico nazionale.

Prima di allora sono previsti una serie di sconti sul territorio dell’Unione: sarà addebitato un massimo di 5 centesimi di sovrapprezzo per ogni minuto di chiamata e 2 centesimi per sms; per internet 5 centesimi per ogni megabyte di dati trasmessi.

 

 

Leave a Reply