Anche Google si lancia sul mercato delle app per la messaggistica istantanea con la nuova Google Allo. La app di Google è a metà strada delle due leader del settore…

Google Allo, la nuova app di messaggistica istantanea

Google Allo, la nuova app di messaggistica istantanea

Anche Google si lancia sul mercato delle app per la messaggistica istantanea con la nuova Google Allo. La app di Google è a metà strada delle due leader del settore come WhatsApp e Snapchat.

Google Allo è disponibile sugli smartphone che presentano sia il sistema operativo Android che quello iOS ed è scaricabile sia dal Play Store che dall’App Store. La app di Google scende in campo e si confronta con i capisaldi della comunicazione digitale come Whatsapp e Facebook Messenger.

Anche la modalità di registrazione è molto simile a quella di Whatsapp, bisogna inserire il proprio numero di telefono e aspettare che su questo arrivi un sms con il codice di attivazione della app. Google Allo nasce da un mix vincente che prende tutti i parametri presenti in una tradizionale app di messaggistica e gli associa ad un software progettato nel tipico stile Google.

La grafica di Google Allo è articolata da un classico menù ad espansione posto sul lato sinistro della schermata, che gestisce le impostazioni del profilo, sulla schermata centrale si possono visualizzare tutte le chat attive ( sia conversazioni con singoli contatti che conversazioni di gruppo) disposte in ordine cronologico. Mentre tramite il tasto in basso si può accedere direttamente alla rubrica dei contatti.

La schermata della chat di conversazione ha le stesse caratteristiche di qualsiasi altra chat presente in una app di messaggistica istantanea, dove poter aggiungere emoticon, sticker, immagini, foto (anche istantanee), video e la propria posizione gps. Come Whatsapp e Facebook Messenger il mittente può visualizzare lo stato di invio del messaggio (se è stato ricevuto e anche letto). La conversazione può essere copiata, inoltrata o condivisa premendo direttamente sul testo d’interesse.

Con Google Allo però ci sono delle novità (rispetto alla concorrenza) riguardo al testo, il font del testo, infatti, può essere ingrandito o rimpicciolito. Tale funzione è possibile semplicemente trascinando il testo di invio o verso l’alto o verso il basso. Una novità molto interessante che tende a dare un senso molto più emotivo e realistico alla conversazione.

Ricordiamo che Google Allo è stata presentata insieme a Duo durane il Google I/O dello scorso maggio.

Leave a Reply