La fibra ottica sta cambiando il modo di navigare di noi italiani. Ancora pochi quelli che possono sperimentare il meglio della tecnologia più recente ma il numero è destinato ad…

Fibra ottica, obiettivo 100 città raggiunte entro il 2018

Fibra ottica, obiettivo 100 città raggiunte entro il 2018

La fibra ottica sta cambiando il modo di navigare di noi italiani.
Ancora pochi quelli che possono sperimentare il meglio della tecnologia più recente ma il numero è destinato ad aumentare in breve tempo grazie agli impegni presi dalla politica, che proprio in autunno si troverà a dover discutere in Parlamento di fibra ottica, e ai progetti di Telecom che qualche giorno fa ha lanciato il suo obiettivo: almeno 100 città italiane cablate entro il 2018.
Telecom Italia, infatti, si sta finalmente concentrando sulla tecnologia FTTH (Fiber to the Home) con l’obiettivo di offrire velocità di download fino a 100 Mbps e migliorare sensibilmente le prestazioni in upload.
Finora sono stati posati ben 130.000 km di cavi e molti altri arriveranno in futuro in modo da portare la fibra direttamente alle nostre abitazioni invece che fermarsi alla centralina più vicina.
Questo consentirà un notevole incremento di velocità perché, se con la tecnologia FTTC (Fiber to the Cabinet) i cavi collegano solo la centrale con il sito di prossimità mentre da questo all’abitazione viene usato ancora il rame, con la tecnologia FTTH l’intero tratto è coperto dalla fibra con evidente miglioramento delle prestazioni.
Infatti, con il rame gli elettroni possono viaggiare ad una velocità massima di 13 – 15 MB; una notevole differenza rispetto alla rapidità con cui i fotoni attraversano i filamenti della fibra ottica. In ogni caso, proprio grazie alla tecnologia FTTC, la fibra potrà raggiungere il 75% della popolazione italiana già nel 2017.
Nel frattempo, molti comuni sono già stati raggiunti dalla FTTH di Telecom Italia; la maggior parte nel nord del Paese come Genova, Torino, Alessandria, Asti, Cuneo, Novara, Milano, Bergamo, Brescia, Como, Monza, Pavia, Varese ma ci sono anche le due città sarde Cagliari e Quartu Sant’Elena.
La nuova rete assicura una velocità massima (teorica) di 100 mega, ma rende possibile anche un futuro miglioramento della velocità di download fino ad 1 GB; un sogno? E’ la scienza a dirci che le potenzialità della fibra sono così alte. Intanto ciò che sappiamo di sicuro è che non ci dovremo più preoccupare di attendere che il video si carichi quando apriamo Youtube.

Leave a Reply