Il prossimo giugno 2017 verrà eliminato in forma definitiva il roaming, e dunque sarà possibile utilizzare la propria tariffazione nazionale, in altri paesi senza costi aggiuntivi. L’eliminazione del roaming è…

Fair Use Policy, le limitazioni del roaming

Fair Use Policy, le limitazioni del roaming

Il prossimo giugno 2017 verrà eliminato in forma definitiva il roaming, e dunque sarà possibile utilizzare la propria tariffazione nazionale, in altri paesi senza costi aggiuntivi. L’eliminazione del roaming è da considerarsi un passo avanti per il futuro della telefonia a livello globale, ma nasconde al suo interno delle controindicazioni.

Per tale motivo la Commissione Europea ha deciso di porre delle limitazioni all’utilizzo del roaming, per fare in modo che gli utenti non approfittino della situazione e utilizzino i vantaggiosi piani roaming in maniera permanente, anche nella propria nazione d’appartenenza.

Per tale motivo è stato studiato un nuovo programma regolamentare, la cosiddetta Fair Use Policy che consente gli utenti di poter sfruttare il servizio in roaming non oltre i 90 giorni dal giorno (nell’arco di un anno) da contare alla prima attivazione del servizio. Inoltre, il servizio roaming non potrà essere utilizzato per un periodo superiore a 30 giorni consecutivi, in quanto si tratta sempre di un periodo limitato e momentaneo. Per chi ogni ogni giorno ritorna al proprio paese esiste un’arco di tempo nel quale si può rientrare nei tempi limiti previsti. Tale bozza regolamentare rappresenta un punto d’incontro tra i consumatori e gli operatori telefonici, in modo tale da non ledere nessuna delle due parti.

Secondo la commissione europea, tale strategia non potrebbe che rappresentare il primo passo per eliminare quelli che potrebbero essere considerati eventuali abusi della linea da parte dei clienti. E va contro quella che è l’idea basa sulla quale è nata la scelta di eliminare il servizio roaming, cioè quella di eliminare le barriere e gli ostacoli a cui vanno incontro gli individui soggetti a spostarsi spesso sul territorio europeo.

Infatti, a causa dei prezzi eccessivi del roaming, spesso gli individui tendono a scoraggiarsi nell’intraprendere un viaggio all’estero. Con l’eliminazione del roaming sarà tutto più semplice.

Già dal 30 aprile sono state limitate le tariffazioni per il servizio in roaming, infatti, i vari gestori telefonici hanno apportato significativi ribassi, che verranno definitivamente eliminati il 15 giugno 2017.

Il mercato europeo non farà altro che trarre vantaggio da tali strategie, che rappresentano il primo di una lunga serie di passi che porteranno alla realizzazione del mercato unico digitale.

Leave a Reply