Come è possibile assicurarsi che i propri figli siano al sicuro mentre navigano in internet, mentre fanno i compiti online e mentre chattano con gli amici? Vediamo alcuni concetti basi…

Consigli per proteggere i bambini mentre sono in internet

Consigli per proteggere i bambini mentre sono in internet

Come è possibile assicurarsi che i propri figli siano al sicuro mentre navigano in internet, mentre fanno i compiti online e mentre chattano con gli amici? Vediamo alcuni concetti basi in grado di aiutarti a tenere tutto sotto controllo.

Se si ha una connessione a banda larga a casa, probabilmente si è preoccupati di ciò che i propri bambini possano vedere. Senza le giuste misure in atto, i bambini saranno in grado di navigare senza limitazioni e correre il rischio di essere bersagliati da offerte senza scrupoli, da adulti predatori, oltre che incontrare materiale inadatto. Quando si tratta di pericoli online, ci sono tre aree chiave in cui i propri figli hanno bisogno di protezione. In generale, si tratta dei siti web per adulti, delle e-mail di spam e dei servizi di chat online.

Proteggere i bambini dai siti per adulti

I siti web per adulti contenenti immagini esplicite e violente sono molto diffuse su internet, così come le guide per fare bombe o altro di molto estremo. C’è ovviamente la possibilità che il bambino possa imbattersi in uno di questi contenuti, per caso o per curiosità. Alcuni dei siti pericolosi hanno un avviso sulla homepage che avvisa i visitatori del contenuto del sito, ma il modo migliore per evitare rischi è un software di controllo per genitori che consente di limitare e bloccare alcuni siti utilizzando determinate parole chiave. Tali software, inoltre, sono in grado di monitorare i siti che il bambino visita.

Oltre al controllo per genitori di cui abbiamo parlato, ci si dovrebbe ricordare di mantenere una propria password da “”amministratore”” del PC, ovviamente in segreto, in modo che i bambini non possano accedere da amministratori e accedere ai siti di cui hanno un accesso limitato.

Vedremo nel prossimo articolo altri consigli su come proteggere i bambini, in particolare dalle email di spam.

Proteggere i bambini da email di spam non idonee

Le email di spam sono una minaccia per chiunque abbia un account di posta elettronica e i siti web per adulti spesso cercano nuovi utenti per inviare delle email non sollecitate. Questo è illegale in molti paesi, ma è molto difficile imporre confini geografici su Internet. Le email di spam di solito provengono da paesi in cui queste leggi sono assenti o raramente applicate. Molti provider di posta elettronica dispongono di misure di protezione spam, ma queste spesso non filtrano lo spam o lo fanno in una cartella separata. Tuttavia, se si è preoccupati, è possibile acquistare dei software specializzati nell’affrontare questo problema.

Proteggere i bambini da adulti pericolosi on-line.

Degli adulti predatori possono facilmente iscriversi ai servizi di chat on-line fingendo di essere un altro bambino. In alcune circostanze, i bambini sono messi a rischio quando l’adulto organizza tutto per incontrare il bimbo di persona, oppure riesce ad avere dei dati personali della famiglia, come l’indirizzo o un numero di cellulare. Il modo più semplice per evitare che il bambino diventi una vittima è parlare con loro dei rischi di ciò e dell’importanza di “”navigare sicuri”” in ogni momento. Quando sono in una chat online dovrebbero sempre seguire queste regole:

  • non fornire mai dati personali, compreso il vero nome, la città natale o l’indirizzo, il numero di telefono, l’indirizzo email o il nome della scuola che frequentano
  • non bisogna mai organizzarsi per incontrare qualcuno senza un adulto di compagnia
  • dovrebbero sempre dire ad un genitore o ad un adulto di fiducia se un amico di chat dice qualcosa che li faccia sentire a disagio, in imbarazzo o in pericolo
  • dovrebbero ricordare di rimanere sempre anonimi, utilizzando un nome utente o uno pseudonimo in ogni momento

Accorgimenti per i più piccoli

Dopo aver visto, negli scorsi articoli, come si possono proteggere i bambini dai pericoli di internet, possiamo dire, per concludere il discorso dello scorso articolo, che tu, genitore, devi ricordare che puoi utilizzare un software di controllo per genitori per limitare ciò che i figli possono vedere online e che, se non vuoi che i tuoi figli possano chiacchierare con degli sconosciuti, basta guardare nelle impostazioni del filtro del software.

E’ una buona idea mostrare ai bambini alcuni siti divertenti adatti per loro, per assicurarsi che stiano chattando in un ambiente sicuro, protetto e appropriato all’età. Ci sono tanti siti web e social network pensati appositamente per i bambini o per i preadolescenti.

I bambini devono essere sempre sorvegliati mentre sono online. I controlli censura non sono privi di difetti occasionali, quindi in ultima analisi è responsabilità dei genitori assicurarsi che sia tutto è a posto per il bambino e che

esso sia in grado di navigare in modo sicuro e che non faccia qualcosa di non adatto.

Se tuo figlio ti dice che qualcuno in una chatroom sta dicendo cose inappropriate, cerca di ottenerne il nome utente e segnalalo al sito web o, per le questioni più gravi, denuncia tutto in polizia, in modo che essi possano agire.

In aggiunta a tutte queste misure di protezione, i genitori possono anche decidere, in accordo con i figli, quello che essi possono e non possono fare on-line e quali regole, se del caso, sono disposti a lasciar cadere mano a mano che essi crescono e diventano più indipendenti. Bisogna sempre assicurarsi che i figli possano a capire perché si stanno impostando delle regole, in modo che essi siano in grado di iniziare a sviluppare il proprio senso del giudizio. Dei confini impostati e il modo di monitorare l’uso di Internet dei figli è una cosa suscettibile di poter cambiare come i figli crescono.

Leave a Reply