Oggi gli smartphone, tra le altre cose, ci permettono di navigare in rete. Si tratta di una possibilità che vede le sue origini al 1991, anno in cui il primo…

Connettività mobile, ecco come andare on line con lo smartphone

Connettività mobile, ecco come andare on line con lo smartphone

Oggi gli smartphone, tra le altre cose, ci permettono di navigare in rete. Si tratta di una possibilità che vede le sue origini al 1991, anno in cui il primo accesso mobile ad Internet è diventato disponibile come parte di un network di connessione di seconda generazione, noto come 2G. Nel corso del tempo si sono avute delle tecnologie sempre migliori che hanno portato a delle velocità sempre più elevate. Esattamente durante il 2001 e il 2006 sono arrivate altre due interessanti tecnologie di connettività tramite smartphone, ovvero la connettività mobile di terza e di quarta generazione, note rispettivamente come 3G e 4G. Secondo alcuni degli ultimi sondaggi che sono stati fatti, nel corso del 2011 il 90% della popolazione mondiale vive in aree con copertura 2G, mentre il 45% vive in zone con copertura 2G e 3G.

Oggi ci sono varie alternative per poter andare online con lo smartphone. Oltre alle già citate connessioni 2G e 3 3G, possiamovedere le connessioni UMTS, EDGE e HSPA, per non parlare delle ultime novità del mercato, come la connessione LTE (praticamente il 4G) e il Mobile WiMAX. Dalla prima da noi nominata (UMTS) fino all’ultima (WiMAX) la velocità di connessione è un crescendo costante. Gli smartphone moderni, inoltre, possono essere “agganciati” alla nostra rete WiFi, sia a casa che a lavoro, in maniera da poterla sfruttare per navigare.

Sicuramente una delle più interessanti novità di questo settore è rappresentata dal WiMAX, servizio che è stato originariamente sviluppato per permettere di avere una connettività senza fili ad ampio raggio (la tecnologia copre infatti fino a circa 50 km dal punto in cui si trova il ripetitore). Da qualche tempo a questa parte gli smartphone che supportano la tecnologia WiMax è sempre maggiore, come ad esempio l’Arrows Z di Fujitsu e Toshiba, l’HTC J della omonima casa taiwanese e il Photon 4G, presentato da Motorola, o meglio quello che è stato eletto il miglior smartphone dell’anno: LG G2.

Leave a Reply