Contenuti streaming, sarà sufficiente la nostra connessione a supportare le novità in arrivo? E’ notizia nota da tempo che in questo mese sbarcherà in Italia Netflix, sinonimo per antonomasia di…

Connessione lenta, no grazie

Connessione lenta, no grazie

Contenuti streaming, sarà sufficiente la nostra connessione a supportare le novità in arrivo?
E’ notizia nota da tempo che in questo mese sbarcherà in Italia Netflix, sinonimo per antonomasia di contenuti video in streaming, bisogna però vedere se le connessioni nelle nostre case riusciranno a reggere la novità.
Netflix è partita nel 1997 quando Marc Randolph e Reed Hastings fondarono un’azienda on line per l’affitto delle videocassette e dei primi DVD, oggi l’azienda ha oltre 50 milioni di iscrizioni al servizio in tutto il mondo, ma solo negli Stati Uniti sono 35.
Il bello, ma quindi anche il problema di Netflix, è la qualità del servizio offerto, dal momento che sono tanti gli accorgimenti tecnici volti a dare la massima qualità.
A parlare della qualità del servizio offerto è stato proprio Neil Hunt, Chief Product Officer di Netflix durante la manifestazione IFA di Berlino.
Hunt in occasione della messe tecnologica, ha illustrato il lavoro del suo staff composto da oltre 1200 persone, il cui obiettivo è stato proprio quello di trovare il migliore compromesso possibile tra la qualità dei contenuti e i Mbit necessari.
Non poteva mancare per Hunt la domanda sulle carenze infrastrutturali dell’Italia, paese in attesa dello sbarco della piattaforma, dove la connessione è purtroppo leggermente più problematica rispetto a quella ad esempio degli Usa.
Neil però si è detto convinto che invece saranno molti a rimanere stupiti della qualità del servizio, anche nel caso in cui la connessione non dovesse essere all’altezza.
Dall’intervento del manager è emerso dunque che sono già state fatte prove tecniche in proposito: uno speciale algoritmo ha analizzato la banda disponibile, valutando il migliore compromesso tra risoluzione e fluidità, tenendo in considerazione allo stesso tempo anche il dispositivo sul quale verranno visualizzati i contenuti trasmessi da Netflix.
Molti sanno però che i problemi potrebbero arrivare a monte della nostra connessione, ecco perché viene consigliato di installare server direttamente dai provider, come ad esempio Netflix Open Connect che è un server di storage che ha su hard disk buona parte dei contenuti più richiesti, che non andranno quindi ad occupare la banda da Netflix agli ISP ma erogati direttamente da questi ultimi.

Leave a Reply