Connessione internet molto lenta in Italia rispetto agli altri paesi. Rapporto sullo stato di internet nel mondo, relativo al quarto trimestre 2014 ed elaborato da Akamai Intelligent Platform, la società…

Connessione internet, Italia fanalino di coda

Connessione internet, Italia fanalino di coda

Connessione internet molto lenta in Italia rispetto agli altri paesi. Rapporto sullo stato di internet nel mondo, relativo al quarto trimestre 2014 ed elaborato da Akamai Intelligent Platform, la società americana monitora oltre duemila miliardi di interazioni su internet al giorno.

Questi i risultati della ricerca sui dieci paesi con la connessione internet più veloce:

  1. Corea del Sud: 22,2 Mbps di velocità media – +1,6% rispetto al 2013
  2. Hong Kong: 16,8 Mbps di velocità media – +37% rispetto al 2013
  3. Giappone: 15,2 Mbps di velocità media – +16% rispetto al 2013
  4. Svezia: 14,6 Mbps di velocità media – +34% rispetto al 2013
  5. Svizzera: 14,5 Mbps di velocità media – +21% rispetto al 2013
  6. Paesi Bassi: 14,2 Mbps di velocità media – +15% rispetto al 2013
  7. Lettonia: 13 Mbps di velocità media – +25% rispetto al 2013
  8. Irlanda: 12,3 Mbps di velocità media – +8,4% rispetto al 2013
  9. Repubblica Ceca: 12,3 Mbps di velocità media – +8,4% rispetto al 2013
  10. Finlandia: 12,1 Mbps di velocità media – +33% rispetto al 2013

E l’Italia? Siamo 24mi tra 27 i paesi europei, e ben 54mi nel mondo. Il rapporto evidenzia anche che la velocità media delle connessioni in Europa ha raggiunto soli i 4,5Mbps. Risultato scadente, perchèi dati relativi ai singoli paesi mostrano le enormi differenze tra essi: la Svezia ha connessioni della velocità di 14,6 Mpbs, seguita dalla Svizzera con 14,5 Mbps e dall’Olanda, con 14,2 Mpbs. Se guardiamo all’Italia, la velocità segnala nel rapporto è di soli 5,6 Mpbs, un dato inferiore di quasi due terzi rispetto alla Svezia. Rispetto al 2013, il risultato italiano mostra un miglioramento del 7,2 per cento. Un risultato di pochi punti percentuali, che non mostra una reale tendenza all’incremento della qualità e velocità delle connessioni.

In effetti il Governo ha elaborato progetti per migliorare l’infrastruttura delle connessioni e ridurre quel digital divide che separa i cittadini di alcune regioni italiane rispetto ad altri. E’ stato elaborato un piano per la banda ultralarga, gestito dal Ministero per lo sviluppo economico in accordo con l’Agenda Digitale europea. Sono stati predisposti piani per il periodo 2014 – 2020, che prevedono azioni sinergiche per lo sviluppo e diffusione della connessione veloce sulla rete fissa e mobile.

Leave a Reply