Definito da IEEE, lo standard 802.16e per il WiMax (Worldwide Interoperability for Microwave Access) è stato sviluppato per fornire un quadro comune per la connettività wireless in ambienti fissi, portatili…

Che cos’è il WiMax?


Che cos’è il WiMax?


Definito da IEEE, lo standard 802.16e per il WiMax (Worldwide Interoperability for Microwave Access) è stato sviluppato per fornire un quadro comune per la connettività wireless in ambienti fissi, portatili e mobili. In altre parole, il WiMax è una tecnologia di accesso wireless scalabile progettata per garantire un rendimento elevato anche su lunghe distanze.

Nonostante le opportunità che Internetci fornisce per la connettività alla rete, come la banda larga, il Wi-Fi e anche il dial-up, alcuni problemi non sono ancora stati risolti: il servizio a banda larga può essere costoso, a seconda del provider, e non è ancora disponibile in molte aree geografiche, il Wi-Fi ha una portata molto limitata in termini di copertura, il dial-up è lento e non è in grado di soddisfare i requisiti per le applicazioni più moderne.

Il WiMax è progettato per soddisfare tutte le esigenze offrendo una connessione ad alta velocità per la banda larga, con un accesso wireless, riducendo in modo significativo i costi di implementazione associati alla posa della fibra, garantendo delle performance che superano quella del Wi-Fi.

Mentre si parla del WiMax come un miglioramento del Wi-Fi, forse un’analogia più accurata ci suggerisce che esso opera come possibilità di accesso a banda larga per ogni device, inclusi dispositivi mobili e tablet, grazie anche alla gamma e allo standard aperto, che consentirà l’accesso wireless ovunque, semplicemente operando su un PC o su un altro dispositivo abilitato per il WiMax. Questa tecnologia ha anche il potenziale di portare l’accesso veloce a Internetin aree geografiche fiora “scoperte” a causa della mancanza del cavo in fibra.

La distribuzione del WiMax è essenzialmente fatta da due componenti hardware: una torre e un ricevitore. La torre, simile a una torre di cella, è in grado di fornire una copertura per un raggio di 50 km circa. Essa si connette a Internetutilizzando una connessione fissa a banda larga (ad esempio T3) e fornisce pacchetti alle altre torri WiMax ad essa collegate. Il ricevitore può essere da una grande antenna fino ad un laptop.

Il WiMax, non appena la tecnologia sarà pienamente diffusa, consentirà il vero accesso universale a internet, fornendo dei servizi di qualità migliore rispetto a quelli attualmente a disposizione.

Leave a Reply