È in forte crescita il mercato delle App, soprattutto per gli introiti ricavati dai software scaricabili. La crescita si è registrata in conseguenza della nascita dell’iPhone e dell’App Store, che…

App, mercato in crescita

App, mercato in crescita

È in forte crescita il mercato delle App, soprattutto per gli introiti ricavati dai software scaricabili. La crescita si è registrata in conseguenza della nascita dell’iPhone e dell’App Store, che risalgono entrambi al 2008. Una evoluzione sempre costante che non è destinata ad arrestarsi, tanto che la società di consulenza delle App, App Annie ha previsto che entro il 2020 il fatturato ricavato dallo scaricamento delle nuove app si aggirerà al doppio di quello attuale per un valore in dollari di circa 102 miliardi.

Il successo della crescita delle app dipende soprattutto dalla crescita crescita e dall’evoluzione degli smartphone, più smartphone vengono acquistati e più saranno le app scaricate, per una crescita direttamente proporzionale.

La forte crescita arriva dai paesi quali l’Europa e il Nord America, che rappresentano un sistema di mercati maturi, in questo scenario però non mancano anche i mercati emergenti che continuano a fare la loro parte, questi mercati sono quelli dei paesi come la Cina, l’India e l’Asia in generale ma anche il Brasile e l’Argentina. Tra queste ultime località, nello specifico in India si verificherà il tasso più alto di crescita.

In generale è molto difficile fare dei calcoli precisi sulla reale crescita delle app, in quanto dagli Stati Uniti non arrivano dati confortanti, secondo la statistica un utente medio americano scarica una media di 0 app al mese. Negli Usa non viene scaricata nessuna nuova app e  questo sottolinea il momento di staticità del mercato della app, un importante stop che segna un rallentamento sostanziale della crescita. 15 principali aziende di app hanno subito una flessione di circa il 20%, pari a 1/5 per anno.

Il rallentamento è visibile già nelle app più famose, basti pensare a Whatsapp, in ci i numeri di download sono scesa da 3 milioni a 2 milioni, e Messenger che è passata da 12 milioni a 7 milioni, YouTube ha perso 1 milione e mezzo di utenti e Twitter mezzo milione contando attualmente 2 milioni di utenti.

Questi sono dati che interessano gli Usa, nel resto del mondo la situazione è del tutto diversa e si registra una crescita pari al 100%, dove Facebook detiene circa il 60% delle app scaricate. Anche se il 23% degli utenti non usa più un’app dopo il primo utilizzo.

Leave a Reply