Continua la lotta tra AgCom e gli operatori di rete mobile. Infatti, l’Autorità Garante della Telecomunicazione ha accusato i maggiori gestori di telefonia mobile in Italia, di effettuare a discapito…

AgCom, ancora lotta contro gli operatori di rete mobile

AgCom, ancora lotta contro gli operatori di rete mobile

Continua la lotta tra AgCom e gli operatori di rete mobile. Infatti, l’Autorità Garante della Telecomunicazione ha accusato i maggiori gestori di telefonia mobile in Italia, di effettuare a discapito dei consumatori addebiti poco trasparenti e di violare così i diritti degli utenti. Per questo motivo sono già partite numerose sanzioni, anche se i casi aperti sono ancora molti, tra cui Aduc che denuncia Tre Italia per pratica commerciale scorretta.

Anche in estate AgCom non molla i consumatori e tutela i diritti del cliente proteggendolo dalle manovre scorrette da parte del gestore telefonico. Proprio nel periodo estivo il consumatore si vede coinvolto da offerte soggette a rimodulazioni, a manovre illecite e addebiti poco trasparenti.

Nell’occhio del ciclone troviamo TIM e Tre Italia, già denunciate e alle quali sono state inflitte due sanzioni.  Anche se i provvedimenti disciplinari e le sanzioni per i gestori telefonici coinvolti sono molti di più.

Tra le accuse più comuni da parte dei consumatori è di sicuro il caso delle sim disattivate: cioè sim che nel caso in cui non vengano più utilizzate per un certo perido di tempo, vengono automaticamente disattivate. Fatto ancora più clamoroso è che per riattivarle bisogna pagare 10 euro di attivazione. Tale procedura, di cui è stata accusata TIM, è valsa all’operatore telefonico una multa paria a ben 120 mila euro. Alla base dell’accusa il fatto che TIM non abbia informato in maniera tempestiva l’utente proprietario della sim. Disattivare la sim è interesse dei gestori, in quanto si è registrato negli anni un forte calo del numero negli ultimi anni, allo stesso tempo non è una manovra corretta quella di disattivare la sim senza preavviso. In seguito alla denuncia di Agcom, TIM ha introdotto una nuova procedura in grado di ampliare al massimo la possibilità dell’utente di reintegrare la sim, attraverso la compilazione di un apposito modulo presente sul sito del gestore telefonico da inviare tramite fax al numero verde 800 600 119. Insieme al modulo va allegato anche un documento di identità del titolare della sim.

Tra i gestori telefonici sono coinvolti anche Wind e Tre, anche se le loro pratiche sono ancora da definirsi.

Leave a Reply