Si chiama Lazio digitale il nuovo programma lanciato dalla regione Lazio che promette l’ADSL a tutti i comuni della regione. Internet e il digitale stanno cambiando radicalmente l’economia, la società,…

Adsl in ogni Comune, il piano della Regione Lazio

Adsl in ogni Comune, il piano della Regione Lazio

Si chiama Lazio digitale il nuovo programma lanciato dalla regione Lazio che promette l’ADSL a tutti i comuni della regione.

Internet e il digitale stanno cambiando radicalmente l’economia, la società, la politica e la vita stessa delle persone. La competitività di un territorio, oggi, dipende anche dal suo grado di digitalizzazione. Un dato, però, deve farci riflettere: oggi le imprese italiane che vendono sul web sono solo il 4% del totale, contro il 15% della la media europea: significa che nel mercato globale il nostro paese ha meno di un terzo delle “vetrine” degli altri Paesi.

La rivoluzione digitale obbliga il pubblico a una trasformazione radicale. Il digitale sta cambiando l’economia, la qualità della vita dei cittadini, e anche la politica e le amministrazioni pubbliche.

La Regione Lazio investirà sul progetto 220 milioni di euro tenendo in considerazione tre azioni specifiche e strategiche: la banda ultra larga, il data center e la digitalizzazione Suap.

La banda ultralarga in ogni comune della regione Lazio non è che un primo passo, la Regione ha fissato cinque “aree di intervento” definite dall’Agenda Digitale: infrastrutture digitali e di rete (banda ultralarga; Data Center unico regionale; wi-fi); amministrazione digitale, aperta e intelligente (open data, dematerializzazione atti, informatizzazione per rilascio pareri obbligatori); sanità digitale (fascicolo sanitario elettronico, sistema informativo ospedaliero, referti aziende ospedaliere, ricetta digitale); comunità intelligenti (digitalizzazione dei SUAP, programma “Startup Lazio!”, network Porta Futuro, risparmio energetico); cittadinanza e competenze digitali (formazione sulle competenze digitali e i diritti digitali, misure formative per le imprese innovative e le start-up digitali e creative, misure formative per le amministrazioni, misure per l’innovazione nelle scuole).

Poter fruire di una connessione ADSL è decisamente vantaggioso. Rispetto alle normali connessioni (dial-up), ovvero quelle analogiche e quelle ISDN, l’ADSL offre diversi privilegi: navigare velocemente anche con più PC condivisi in rete che operano simultaneamente sul web, che si traduce in minori perdite di tempo e maggiore qualità, e stare on-line senza tenere occupata la linea del telefono.

Per l’utilizzo, in caso si possieda classica linea semplice (utenza casalinga), serve un modem ADSL, un filtro per ogni presa telefonica, un provider e un computer con un sistema operativo non più vecchio di Windows 98.

Leave a Reply