Il primo operatore a permettere gli acquisti sullo Store di Windows è Wind. Da oggi, per tutti i clienti Wind che possiedono uno smartphone con sistema operativo Windows 10, potranno…

Acquisti su Windows Store con il credito telefonico Wind

Acquisti su Windows Store con il credito telefonico Wind

Il primo operatore a permettere gli acquisti sullo Store di Windows è Wind.

Da oggi, per tutti i clienti Wind che possiedono uno smartphone con sistema operativo Windows 10, potranno comprare app, serie tv, giochi, musica ed ebook, usufruendo direttamente del proprio credito telefonico residuo presente sulla Sim. Un passo avanti per gli acquisti online in totale semplicità e sicurezza.

Gli acquisti possono essere effettuati da tutti i clienti Wind che possiedono un dispositivo mobile con sistema operativo Windows 10. Infatti, da pochi giorni Wind ha abilitato la funzione di acquisto sul Windows Store tramite credito telefonico.

Il credito telefonico viene erogato direttamente al momento dell’acquisto, dopo il quale si potrà usufruire immediatamente del prodotto comprato sul Windows Store. Ogni tipologia di acquisto sarà accompagnata da una mail di conferma, che notifica l’avvenuta transazione monetaria.

Quella decisa da Wind in collaborazione con Windows 10 rappresenta una grande svolta nel mondo delle app e dei servizi a pagamento per i dispositivi mobile. Utilizzare il proprio credito telefonico per acquistare sullo Store Windows rappresenta un’evoluzione digitale in grado di semplificare il mondo degli acquisti online.

Attenzione dopo la prima operazione di acquisto, durante la quale si effettua il login inserendo le credenziali, il sistema del Windows Store salverà automaticamente le credenziali che saranno pre-impostate per i successivi acquisti.

Questo tipo di acquisti è disponibile sia per i clienti che presentano attivo un abbonamento, che per quelli che hanno una carta ricaricabile. Attualmente Windows 10 risulta presente su oltre 350 milioni di dispositivi mobile in tutto il mondo. A poter usufruire di questa modalità di pagamento tramite credito telefonico sono tutti i device mobile, come PC, tablet e smartphone.

L’iniziativa di Wind potrebbe essere vista anche come una furba manovra commerciale in grado di trascinare a sè sempre più nuovi clienti. Utenti che decidono di passare a Wind proprio per usufruire delle facili modalità di acquisto in app sullo store di Windows.

Ricordiamo che ai tempi del Whatsapp a pagamento, anche Wind era l’unico operatore a  permettere i propri utenti di pagare il canone annuale utilizzando il proprio credito telefonico, senza l’utilizzo di paypal e altri servizi di credito.

Leave a Reply